Stocco contro Stocco. Pronti per la sfida gastronomica internazionale dedicata allo stoccafisso

0
275

IMPERIA. Si svolgerà il prossimo 22 novembre alle ore 19.00, presso il ristorante Salvo Cacciatori, la 2° edizione della sfida gastronomica internazionale “STOCCO CONTRO STOCCO”, vinta all’esordio dall’Associazione “I nuovi sapori della tradizione” di Somma Vesuviana (NA). Protagonista della competizione il prelibato stoccafisso, quell’alimento arrivato in Italia nel 1431 grazie al naufragio del commerciante veneziano Pietro Querini, ed elemento base delle elaborazioni gastronomiche preparate dagli chef delle cinque delegazioni in gara:

FRIULI VENEZIA GIULIA (Confraternita Friulana del Bacalà)

LIGURIA (Ristorante “Santa Caterina” – Varazze)

MARCHE (Accademia dello Stoccafisso all’Anconitana e “Tipicità” di Fermo)

PIEMONTE – (Chef Maurizio Lucchini)

UCRAINA

Fuori concorso, con un aperitivo a base di stoccafisso, l’Accademia dello Stoccafisso di Imperia. Ad assegnare il primo premio, l’ambito piatto artigianale delle ceramiche di Albissola, sarà una giuria di giornalisti di enogastronomia ed esperti del settore formata da: Alberto Lupini, giornalista professionista, direttore responsabile di Italia a Tavola – Alfredo Pelle, Accademico Italiano della Cucina – Costantino Malatto, giornalista di Repubblica, collaboratore della Guida dell’Espresso “I Ristoranti d’Italia” e autore del libro “Tavola d’autore” – Francesco Ammirati, Presidente Italiano Ordine Internazionale dei Discepoli di Escoffier – Bartolomeo Marenco, Professore e Maestro di Ristorazione, ideatore del progetto “Saperi&Sapori “del Comune di Arma di Taggia.

Le pietanze degli chef concorrenti saranno abbinate all’Ormeasco DOC – vino ricavato da un antico dolcetto a raspo rosso – offerto dai produttori aderenti alla Confraternita dell’Ormeasco di Pornassio, e prese in esame anche da una giuria popolare formata da una cinquantina di commensali che, col solo contributo di 40 euro, avranno l’opportunità non solo di degustare le gustose ricette in gara, ma anche di votare il loro piatto preferito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here