MADONNA OLIVOLa provincia di Salerno, con i suoi Dop Cilento e Dop Colline salernitane, sbanca il Sol D’Oro, premio internazionale dedicato ai migliori oli al mondo che ha visto in competizione oltre 200 campioni di nove Paesi (Argentina, Cile, Uruguay, Libano, Grecia, Portogallo, Spagna, Slovenia e Croazia, oltre all’Italia), giudicati da un panel di giudici provenienti da Spagna, Cile, Slovenia, Grecia e Italia.

Alla provincia di Salerno – unica medagliata in Campania – vanno ben quattro premi. L’azienda vitivinicola Madonna dell’Olivo di Serre conquista la medaglia di bronzo per la categoria olio fruttato intenso. Il Frantoio Oleario Marsicani di Morigerati si è aggiudicato una delle venti “Gran menzioni” attribuite all’olio con fruttato leggero con la sua Dop Cilento a base pisciottana. Due Gran menzioni, invece, per la categoria “olio fruttato intenso” per l’azienda agricola Pietrabianca di Casalvelino e per l’olio Dop Colline salernitane del Frantoio Torretta di Battipaglia.

“Un riconoscimento straordinario per il territorio – sottolinea il presidente di Coldiretti Salerno, Vittorio Sangiorgio – i quattro premi al ‘Sol d’Oro’ consacrano la qualità del nostro olio a livello nazionale e internazionale. Riconoscimenti che premiano soprattutto la serietà e la dedizione dei nostri produttori”.

“Il Concorso Sol D’Oro testimonia la qualità dell’olio salernitano, ormai considerato il migliore in Campania – fa eco Salvatore Loffreda, direttore di Coldiretti Salerno e consigliere dell’Aprol Salerno – oli aderenti al progetto “extravergini di qualità” a rintracciabilità di filiera certificata che stanno ottenendo un grande successo tra degustatori, assaggiatori, ristoratori e consumatori. Filiere olivicole che, aderenti all’APROL Salerno, hanno sottoscritto un disciplinare di produzione molto restrittivo che pone particolare attenzione all’attuazione di pratiche agronomiche che tendono da una parte all’incremento qualitativo dell’olio extravergine di oliva e dall’altra alla salvaguardia e tutela dell’ambiente. Nasce così l’olio extravergine salernitano di alta qualità riconosciuto in tutto il mondo”.
Per gli oli premiati, Veronafiere, organizzatore del concorso, ha ideato numerose iniziative sul fronte promozionale e di marketing. Novità assoluta sarà la Guida agli Oli Stellari, con la scheda tecnica redatta dal panel internazionale dei giudici che sarà distribuita ai buyer ed ai delegati esteri di Veronafiere nel corso di Sol&Agrifood, in programma dal 7 al 10 aprile 2013 congiuntamente alla 47^ edizione di Vinitaly. Particolarità della guida è quella di rappresentare la prima pubblicazione al mondo contenente una selezione di oli extravergine di oliva basata su blind tasting (degustazioni alla cieca). Gli oli vincitori riporteranno sulla bottiglia il bollino “Sol d’Oro” che attesta il premio assegnato e l’inconfutabile qualità del prodotto.

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here