In Italia il consumo della carne di agnello è prevalentemente legato alle festività, come da tradizione. In realtà si tratta di un alimento che ha importanti qualità dal punto di vista nutrizionale e può essere una buona alternativa ad altre tipologie di carne da includere nella propria dieta. Inoltre, quello irlandese, ha un gusto delicato che si adatta a numerose preparazioni ed è l’ideale per sperimentare diverse cotture e abbinamenti.

Bord Bia, per riscoprire questa tipologia di carne ed apprezzarne pienamente il gusto autentico, suggerisce la ricetta a base di agnello dello chef Simone Rugiati, ambassador della carne irlandese per l’Italia, e analizzata dalla dott.sa Sara Cordara, specialista in Scienza dell’Alimentazione e Nutrizionista, che spiega le proprietà nutrizionali di questo piatto.

Lo chef Rugiati propone una ricetta per valorizzare la carne di agnello, uno dei prodotti di eccellenza offerti dall’Isola di Smeraldo: il lombo di agnello disossato viene cotto in padella e servito accompagnato da verdure di stagione bio; carote con ciuffo in glassa di miele, pepe di cayenna, cardamomo e limone; asparagi cotti e marinati con menta.

L’impiattamento ricrea l’immagine della bandiera irlandese con i suoi caratteristici colori verde, bianco e arancione, per omaggiare questa terra ricca di tradizioni e di sapori.

La carne di agnello è un alimento molto importante per la nutrizione umana. Tanto per iniziare, va sottolineato che le proteine contenute nell’agnello sono molte (20 g ogni 100 grammi di carne) e di alto valore biologico. La carne di agnello è inoltre magra e poco calorica (100 grammi di carne cruda apportano circa 100 calorie e contengono 2,5 g di lipidi). I grassi sono a prevalenza satura ma, poiché contenuti in modeste quantità, non dovrebbero incidere negativamente sulla lipemia del soggetto sano. Questa carne è inoltre una buona fonte di ferro, minerale indispensabile per il trasporto dell’ossigeno a tutti gli organi e tessuti dell’organismo. L’agnello contiene anche altri minerali tra cui lo zinco, essenziale per la crescita dei tessuti e per lo sviluppo sessuale e il potassio, importante per il corretto funzionamento dei muscoli, del cuore e per la trasmissione degli impulsi nervosi” spiega Sara Cordara, Specialista in Scienza dell’Alimentazione e Nutrizionista.

La carne di agnello è anche ricca di vitamine B3 e B12, grazie all’alimentazione dell’animale esclusivamente a base di erba e la tipologia di allevamento al pascolo. Inoltre, l’erba ricca di beta-carotene rende la carne d’agnello irlandese una fonte di vitamine e minerali. Grazie a queste sue caratteristiche nutrizionali, la carne di agnello si abbina perfettamente con verdure come carote e asparagi, povere di sodio, ricche di potassio e di vitamina A e C, conferendo al piatto un’azione diuretica. Complessivamente, questa ricetta è adatta e consigliata a tutti: bambini, adulti, anziani e anche sportivi”.

Lombo di agnello irlandese disossato cotto in padella e servito con verdure bio: carote con ciuffo in glassa di miele, pepe di cayenna, cardamomo e limone, asparagi cotti e marinati con menta.

Ingredienti per 2 persone

• Lombo di agnello irlandese (1 carrè d’agnello)
• 100 gr di burro chiarificato per la cottura
• Pepe di cayenna e cardamomo (facoltativi)

Per il fondo:
• 4 coste di sedano
• 1 Cipolla
• Salvia e rosmarino facoltativi
• 1 bicchiere di vino bianco secco

Per le verdure:
• 1 mazzo di carote fresche con ciuffo
• 8 asparagi
• 1 cucchiaio di miele di castagno
• 1 pezzetto di zenzero
• 1 cucchiaio di succo di limone
• 1 rametto di menta
• Aglio

Procedimento

Staccare il lombo dal carrè utilizzando solo la punta di un coltello affilato a lama stretta, seguendo la naturale forma delle ossa, scalzandolo totalmente dal carrè.

Per il fondo:
Infornare le ossa in pirofila a 200 gradi insieme a coste di sedano, cipolla e due carote tagliate a pezzi grossolani, poco sale e un filo d’olio. Cuocere fino a completa caramellizzazione esterna, circa 40 minuti.
Porre la teglia sul fornello, sfumare ancora calda con il vino, aggiungere ½ litro d’acqua e far bollire per 30 minuti, estraendo il sapore creato dalla cottura violenta in forno. Far ridurre a fiamma bassa con salvia e rosmarino messe gli ultimi 5 minuti.

Parare il lombo (eliminare delicatamente senza incidere troppo la polpa il tessuto connettivo che lo avvolge esternamente) e tagliarlo in 2, condirlo con cardamomo sbucciato, poco pepe di cayenna e rosolarlo a fiamma alta in padella antiaderente con burro chiarificato girandolo spesso su sé stesso in modo da sigillarlo esternamente e mantenere così i succhi all’interno.
Una volta rosolato, trasferirlo su una teglia da forno e infornare per circa 8/10 minuti in forno caldo a 190 gradi ventilato per omogenizzare la cottura al cuore.
Lasciare rosato.

Una volta tolto dal forno lasciar riposare.

Per le verdure:
Scottare gli asparagi in acqua salata per 2 minuti, scolarli in acqua e ghiaccio, passarli a fuoco alto in padella calda con un goccio di olio e sale, uno spicchio d’aglio schiacciato.
Lasciare raffreddare in una bacinella con foglie di menta e succo di limone per profumarli.

Pelare le carote, tagliarle in 4 per il lungo, passare eventuali ritagli all’estrattore insieme allo zenzero fresco. Scaldare una padella antiaderente a fiamma alta, disporre le carote sul fondo con un goccio d’olio e dopo avergli fatto prendere colore versare il succo di carote e zenzero.

Impiattamento

Servire il lombo d’agnello con la salsa caramellizzata su un piatto con carote in glassa di miele, pepe di cayenna, cardamomo e limone e con asparagi cotti e marinati con menta in modo tale da creare un’impiattamento che ricrea i colori della bandiera irlandese: un omaggio all’Isola di Smeraldo, una terra ricca di sapori.

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here