COZZEArriva dalla Francia un nuovo scandalo alimentare, o almeno così sembra al momento. Frutti amatissimi, le cozze, finiscono nel mirino. I ministri sia dell’Agricoltura che della Sanità francesi hanno annunciato, da qualche giorno hanno ritirato delle cozze provenienti dalla Spagna, in particolar modo dalla regione Galizia. Il ritiro è avvenuto dopo svariati casi di intossicazione alimentare.

Il governo francese, ha inoltre raccomandato i cittadini a non consumare i prodotti già acquistati e di restituirli ai supermercati o nei negozi acquistati. In un comunicato stampa congiunto si legge: “Sono stati segnalati molteplici casi di intossicazione alimentare e gastroenterite, legati al consumo di cozze in Spagna e provenienti dalla  Galizia.” Nel comunicato, viene precisato che le zone di raccolta in questa regione è stata fermata dopo “la scoperta dell’alga Dinophysis produttrice di tossine lipofile”.

Le intossicazioni alimentari causate dalle tossine lipofile si traducono in problemi gastrointestinali, diarrea, vomito e dolori addominali, dolori alla testa e febbre. I primi sintomi appaiono tra le due e le diciotto ore seguenti al consumo. Percepire i segnali da subito significa intervenire tempestivamente.

Maria Rosaria Mandiello

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here