Saccharomyces Cerevisiae per i vini campani Parte la distribuzione alle cantine

0
332

AVELLINO. Il 15 agosto scorso è scaduto il termine per richiedere il ceppo di lievito Saccharomyces cerevisiae “STAPA-cePICA 1” frutto del progetto di ricerca “Miglioramento Qualitativo dei Vini Campani” attivato dallo STAPA-CePICA di Avellino e dal SeSIRCA in collaborazione e  con la supervisione del Prof. Giancarlo Moschetti.

Le Aziende vitivinicole produttrici di vino Fiano di Avellino – DOCG potevano, infatti, richiedere gratuitamente fino a 2 kg di lievito selezionato.

Il ceppo, isolato da uve “Fiano” coltivate nel Comune di Lapio (AV), è stato testato per la fermentazione di mosti su scala aziendale ed è risultato idoneo per la produzione di vini bianchi complessi ed eleganti.

Si è dimostrato estremamente regolare nelle fermentazioni (condotte fino a 14°C e fino a 14.5% etanolo) e in grado di valorizzare le componenti tipiche del vitigno Fiano potenziandone le note speziate e floreali, senza appesantire l’aroma e contribuendo alla formazione di vini con un’elevata persistenza gustativa.

A partire dal 20 settembre e fino al 20 ottobre, 53 chilogrammi di lievito saranno distribuiti, sotto forma di starter “fresco”, ovvero lievito in pasta costituito da una coltura attiva ad elevata concentrazione in grado di innescare prontamente il processo di fermentazione alcolica e di portarlo regolarmente a termine, a 29 aziende vitivinicole irpine che hanno aderito al progetto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here