PRIMI. Strascinati con asparagi di campo e triglie

0
1211

Come d’abitudine vi propongo colori e sapori di stagione, invitandovi innanzitutto a fare una passeggiata e a raccogliere personalmente gli asparagi che utilizzerete in questa ricetta.

Trovarli è facile, lasciatevi consigliare da qualche appassionato su dove andare…e farete un po’ di moto che vi metterà buon umore ed anche appetito. Cominciamo, dunque, dagli ingredienti…

Ingredienti per 4 persone:
– 500 grammi di strascinati freschi;
– 300 grammi di triglie;
– 300 grammi di asparagi di campo;
– 1 spicchio di aglio;
– una cipolla;
– olio extravergine di oliva

Per quanto riguarda la pasta, al di là della tipologia, la cosa importante è che sia fatta in casa semplicemente con farina di semola ed acqua.
La pasta fresca – a differenza di quella che si vende nelle buste (che essendo pastorizzata diventa come impermeabile al condimento) – ha la caratteristica di assorbire i sapori e diventare un tutt’uno con il sugo.
Le triglie, invece, le ho scelte perché hanno una carne particolarmente dolce e ben contrastano la tendenza amara delle triglie.

Procedimento:
Mondate gli asparagi, mettete in una pentola gli scarti (le parti dure per intenderci) con mezzo litro di acqua, le teste delle triglie ed una cipolla al fine di ottenere un brodetto. Lasciatelo bollire per 15 minuti e poi filtrate con un colino.
Tagliate a cubetti i filetti delle triglie, nel frattempo mettete in una padella antiaderente lo spicchio d’aglio con dell’olio extravergine. Fate cuocere le punte di asparagi per 3 minuti e poi aggiungete il brodetto e fate cuocere per altri 4 minuti.
Contemporaneamente cuocete gli strascinati in acqua abbondante salata per 3 minuti e poi aggiungete alla salsa preparata insieme ai bocconcini di triglia.
Saltate tutto insieme per altri due minuti e servite aggiungendo, se piace, qualche foglia di menta…

Buon Appetito!
Francesco Rizzuti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here