Per chi ha il pollice verde. L’acqua di cucina per nutrire le piante!

0
342

Quante volte abbiamo acquistato prodotti che aiutassero la crescita delle nostre piante? Tante, senz’altro, soprattutto se apparteniamo alla “categoria” di chi osserva e parla questi straordinari e silenziosi esseri viventi che adornano case, balconi e giardini.

Ma sapevate che esiste un rimedio assai più naturale per farle stare meglio? Ebbene sì! Basta annaffiare le nostre “amiche in verde” con l’acqua rimasta dalla cottura delle verdure o con quella utilizzata per la bollitura delle uova!

Per crescere rigogliose, sane e forti, le piante devono trasformare l’energia luminosa del sole in energia chimica attraverso il processo della fotosintesi che spesso a causa di sbalzi termici, ambienti poco luminosi o a causa dell’arrivo della stagione invernale, rallenta.

Ebbene, sia le verdure che i gusci al momento della cottura rilasciano nell’acqua vitamine e sali minerali che costituiscono un vero proprio toccasana per le vostre piante favorendone l’accrescimento e lo sviluppo rigoglioso.

Ricordate perciò di non buttarla più via e di utilizzarla sempre solo dopo che si sia ben raffreddata!

Federica Caiazzo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here