PASTA TREND: l’industria conserviera dell’agro nocerino sarnese Graziella è sponsor ufficiale

0
526

BOLOGNA. Con un allestimento dal forte impatto scenico e tante novità, l’industria conserviera Graziella torna alla seconda edizione del Pasta Trend di Bologna da domani 2 aprile al 5 aprile 2011, nel segno della qualità tra tradizione, cultura e innovazione, e ne diventa sponsor ufficiale.

Durante la quattro giorni del salone bolognese, l’azienda campana presenterà il premio Gustosi Percorsi, un riconoscimento assegnato a ristoranti che si distinguono per qualità e particolarità, e il nuovo multipack di barattoli di pomodori pelati, una innovazione ecosostenibile concepita per ridurre l’impatto ambientale e i costi di smaltimento dei rifiuti. Con una minor quantità di imballaggio, per un sistema di confezionamento in minipallet di 80×60 cm della capienza di 168 unità di vendita, la nuova confezione sarà a breve lanciata sul mercato della GDO, con notevoli vantaggi sia per il sistema logistico che per la qualità dell’esposizione dei prodotti.

Da sempre attenta ai valori etici e della sostenibilità ambientale, come testimoniano i premi ricevuti nella scorsa edizione del Pasta Trend (Premio Speciale Il Golosario, dedicato a realtà aziendali che “accompagnano” la pasta, e il Premio Speciale Pasta Trend per la correttezza, trasparenza, lealtà, valori che Graziella porta avanti da tre generazioni) Graziella lancia quest’anno un appello per la difesa delle  eccellenze alimentari made in Italy più soggette a imitazione: pomodori ma anche olio extra vergine di oliva, Parmigiano reggiano, pasta.

“Noi operatori del settore abbiamo un comune obiettivo: garantire la tradizionale qualità dei nostri prodotti e la loro genuinità, frutto di antica cultura e passione – sostiene Angelica Sarno, amministratore delegato Graziella, e prosegue –  “Soltanto con la partecipazione degli operatori di tutta la filiera produttiva e il concreto sostegno delle istituzioni possiamo garantire l’alta qualità dei prodotti italiani e proteggerli dalle minacce dei mercati esteri e dalle imitazioni. L’impegno a difesa dei tesori nostrani sarà rappresentata anche con uno stand ideato per l’occasione: cinquecento metri quadri allestiti come una ampia cassaforte sorvegliata da guardie e al cui interno si articola un percorso che combina il gusto, l’arte, la tradizione e la passione per la gastronomia”.

Spazio, quindi, ai workshop gratuiti di cucina della Accademia Graziella, nata dalla volontà di valorizzare la cucina casalinga e popolare attraverso la ricerca e la formazione, e alla iniziativa “Scambiamoci una ricetta”, condivisione dei segreti della cucina casalinga che troveranno pubblicazione nella seconda edizione del ricettario Graziella.

Degustazioni di prodotti e un percorso che lega il gusto alla Settima Arte, con cinque pannelli raffiguranti scene celebri del cinema in cui il cibo è protagonista e corredati dalla ricetta corrispondente, saranno un ulteriore motivo per entrare nel mondo di Graziella, sano, etico e responsabile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here