O’ ffuoco ro vin, li cunti, ‘e e tammorrePercorso naturalistico con la Strada del Vino del Vesuvio per il 1°maggio

0
277

OTTAVIANO (NA). La cooperativa Tu.Te.L.A. s.c. (acronimo di turismo, terra, lavoro, ambiente) nasce nel 2002 ad Ottaviano, da un gruppo di giovani ambientalisti vesuviani innamorati della propria terra. Mossi dalla convinzione di vivere in un luogo unico al mondo,  ma anche di sviluppare quella risorsa trasformando in lavoro una attività fino ad allora svolta sotto forma di volontariato con le associazioni ecologiste, decidono di unirsi in cooperativa fondando la cooperativa.

L’ idea trainante è quella di sviluppare una formula di servizi al turismo, basata sulla eco-sostenibilità, coinvolgendo economicamente quella parte del territorio vesuviano, troppo spesso, ed ingiustamente, offuscato dai percorsi classici del turismo in provincia di Napoli.

TUTELA organizza percorsi in trekking anche notturni, passeggiate serali con ensemble di musica celtica, tammurriate i canti tradizionali vesuviani, escursioni con degustazioni di prodotti tipici finemente realizzati dalle aziende della STRADA DEI VINI E DEI PRODOTTI TIPICI VESUVIANI, percorsi naturalistici e storico-artistici finalizzati non solo alla conoscenza del territorio ma anche a sviluppare una nuova tendenza turistica, nel Parco Nazionale del Vesuvio.

Oggi l’entourage di TUTELA è formato da guide Parco del Vesuvio, guide turistiche, guide escursionistiche, educatori ambientali, esperti di marketing territoriale. Opera nel settore turistico fornendo tutta una serie di servizi basati sostanzialmente sull’attività di guida ed accompagnamento.

 

SABATO 01 MAGGIO 2010

Partenza ore 9:00 dal rifugio Imbò, appuntamento ad Ercolano presso il parcheggio di quota 1000 al Vesuvio.

 

Questo evento, ha come scopo essenziale, la riscoperta dei sapori tipici della tradizione contadina vesuviana con assaggi di prodotti tipici locali biologici, tutti rigorosamente prodotti nei Comuni  del Parco nazionale del Vesuvio dalle aziende associate alla STRADA DEI VINI E DEI PRODOTTI TIPICI VESUVIANI.

L’evento cercherà di  fondere l’essenza madre dei frutti della terra, il nettare divino, con le asperità della terra vesuviana. La parte d’intrattenimento vedrà la partecipazione di un gruppo di suonatori di tammorre e castagnole che si alterneranno a narratori di fatti e leggende antiche, con un pizzico di storia un tocco di scienza e realtà sapientemente rivelato dalle guide parco del Vesuvio.

Creando così una miscellanea di tradizioni e cultura popolare. Il percorso naturalistico, invece, si propone di avvicinare gli escursionisti alla natura del vulcano nel modo più semplice e naturale ovvero partendo dal vecchio edificio, il complesso vulcanico Somma-Vesuvio, per poi giungere e costeggiare il monte nuovo, il cono del Vesuvio. Lungo il sentiero n. 1 del parco si potranno osservare i vari stadi dell’ evoluzione della montagna ed i diversi meccanismi che partecipano al mutamento continuo del paesaggio che tanto è caratterizzato dall’attività del vulcano.  "La Valle dell’Inferno", sarà la chicca vulcanologia dell’escursione essendo l’unico esempio di caldera di vulcano attivo dell’Europa continentale.

 

1.         Difficoltà del percorso: medio bassa

2.         Abbigliamento consigliato: scarpe sportive o da trekking e indumenti comodi, pullover e k-   way. 1 bottiglia d’acqua.

3.         Durata: 4/5 ore ca.

4.         Costo: 20 € a persona

5.         Lunghezza complessiva: 2972 m

6.         Lingua: Italiano – Inglese

7.         Quota massima: 965m s.l.m.

8.         COME RAGGIUNGERE L’APPUNTAMENTO: Uscita autostrada Torre del Greco, seguire le indicazioni Vesuvio, Gran Cono, fino all’ultimo parcheggio. Dai paesi vesuviani, SS 268 uscita Cercola, S. Sebastiano, arrivare fino ad Ercolano, via Benedetto Cozzolino, seguire le indicazioni Vesuvio, Gran Cono, fino all’ultimo parcheggio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here