Nasce l’Associazione Tartufo Parco dell’Alta Murgia. “Necessaria una regolamentazione della raccolta”

0
392

CORATO (BA). Il tartufo, una risorsa pregiata dell’Alta Murgia. Presentata alla biblioteca di Corato una nuova realtà: “l’Associazione Tartufo Parco dell’Alta Murgia. Non è difficile capirne il perché, tecnici ed operatori del settore hanno pensato bene di unirsi e dar vita a questa associazione non solo con l’intento di promuovere i prodotti murgiani, ma per valorizzare ancor di più il territorio e dare così una spinta economica a tutto il comparto.

TARTUFOAlla presentazione moderata dal giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno, Gianpaolo Balsamo, erano presenti le autorità regionali e provinciali, il presidente delle associazioni che raggruppano le associazioni di tartufai a livello nazionale e il giornalista, Carlo Sacco, presidente di questa neonata associazione.

Il tartufo è un prodotto di alto pregio, infatti, alcune specie toccano prezzi di mercato molto alti, remunerativi per i raccoglitori. Così in tanti un po’ per hobby e un po’ per superare questo momento di crisi si riversano sulla Murgia convinti che questa nuova attività possa apportare benefici al loro reddito.  Proprio questa ricerca affannosa di molti e la mancanza di una normativa adeguata alla raccolta hanno spinto alcune persone a trovare un modo per regolamentare la situazione.

L’associazione nasce anche con lo spirito di valorizzare il prestigioso prodotto  e far sì che in breve tempo si possano stilare normative giuridiche e burocratiche per la raccolta del tartufo come ci sono in altre regioni d’Italia.

Sono molti i problemi dei cercatori di tartufi, pertanto si sta puntando a creare una legge nazionale per una tracciabilità del tartufo, ha spiegato Bruno Sabella, presidente dell’ associazione tartufai modenesi. Grande soddisfazione, invece, tra i cittadini e le piccole associazioni che credono fermamente che quanto si sta facendo apporti benefici al territorio. Per consolidare la nascita della nuova associazione e coccolare i presenti, lo chef Francesco della Valle della Locanda du Baron, ha preparato deliziose pietanze rigorosamente con prodotti murgiani e tartufo del Parco a volontà.

Maria Rosaria Mandiello

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here