MILLEFIORI e LA GRANDE BUFALA: stabilite le date delle prossime edizioni In nome del miele e della mozzarella di bufala DOP

0
256

EBOLI (SA). Non si ferma la macchina organizzativa dell’Associazione di imprenditori Eboli Sviluppo che, presente alla 48° edizione della Fiera di Eboli presso il Quartiere Fieristico del Palasele, ha presentato le date delle prossime edizioni delle sue manifestazioni.

Occasione – dunque – per ricordare l’appuntamento con “Millefiori”, kermesse enogastronomica legata al mondo del miele, che si svolgerà dal 7 al 13 dicembre 2011, e con “La Grande Bufala”, kermesse enogastronomica dedicata alla mozzarella di bufala DOP, che si terrà dal 26 maggio al 3 giugno 2012.

“Gli allarmanti dati sull’obesità infantile ed anche su patologie strettamene legate all’alimentazione ci invitano a continuare sulla strada della corretta conoscenza dei nostri prodotti tipici, veicolo giusto per sostituire i prodotti spazzatura industriali. Così a doppio filo sono legati il nostro benessere fisico e quello del tessuto economico italiano contraddistinto da piccole realtà che puntano alla qualità. Lo abbiamo già dimostrato con le scorse edizioni, con queste iniziative riusciamo a stimolare una interessante ricaduta sull’economia locale e sul turismo” – spiega Attilio Astone, presidente di Eboli Sviluppo.

Non mancheranno, infatti, in occasione di Millefiori laboratori dedicati agli studenti, ma anche a tutti gli appassionati. Di grande interesse anche lo spazio che sarà dedicato ai matrimoni gastronomici tra il miele ed i formaggi.

“Il mercato internazionale sta attraversando una fase difficile, tanto che nell’agroalimentare si prevedono difficoltà nei consumi interni. Eppure per il 2012 più studi prevedono un aumento di fatturato che supera l’1%. Due buoni motivi per continuare a puntare sulla grande ricchezza italiana rappresentata dai prodotti tipici a denominazione. L’Italia deve cominciare a volgere lo sguardo verso i mercati emergenti e fare in modo che un consumo di qualità a tavola contraddistingua dapprima noi italiani, ecco perché continuiamo ad investire in manifestazioni legate alle nostre eccellenze. Trovo sia l’unica strada per la ripresa ed anche per risollevare la nostra occupazione”, spiega Enzo Galiano, presidente di Intertrade Salerno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here