Marito o moglie aggressivi? Preparate un bel pranzetto, con cibi antiaggressività!

0
294

Dai funghi coltivati al pecorino è lunga la lista dei cibi che aiutano a combattere l’aggressività ed il nervoso grazie all’elevato contenuto in triptofano al quale sono state attribuite proprietà rilassanti da una nuova ricerca dell’Università di Cambridge.
E’ quanto emerge dalla ricerca condotta dall’italiano Luca Passamonti del CNR di Catanzaro e pubblicata sulla rivista Biological Psychiatry che dimostra come anche un menu sbagliato può contribuire a fare perdere la calma.
La responsabilità secondo la ricerca è della riduzione della quantità di serotonina nel cervello che avviene quando si salta il pranzo o si ha una dieta carente di triptofano che è appunto un precursore della serotonina.
Consigli che sono particolarmente utili negli incontri a tavola per motivi di affari o di cuore quando è particolarmente importante non perdere le staffe e sicurezza e calma con i propri commensali.

Scegliete piatti ricchi di triptofano

Sono molti i piatti di uso comune che grazie al loro elevato contenuto in triptofano possono aiutare a rilassarsi e a combattere il nervosismo.
Per evitare gli sbalzi d’umore che mettono spesso a rischio anche i rapporti personali è bene dunque non fare mancare dalla propria dieta questi prodotti che l’agricoltura italiana offre in abbondanza.

Oltre ai funghi coltivati, sono particolarmente efficaci pappa reale e mandorle ma anche bieta cruda, uova, spinaci crudi, cioccolato, noci, latte, fagiolini, farina di grano integrale, crescenza, zucchine, orata, agnello, tacchino e pecorino romano, secondo la lista elaborata dall’Inran.
Si tratta di cibi che contengono un aminoacido, il triptofano, che favorisce la sintesi della serotonina, il neuromediatore del benessere e il neurotrasmettitore cerebrale che stimola il rilassamento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here