Le Vie della Terracotta: un omaggio alla storia ed ai sapori della terra del Laterizio

0
397

MARSCIANO (PG). Siete pronti per il viaggio nel tempo, alla scoperta di un passato – neanche troppo lontano – dei borghi caratteristici della Media Valle del Tevere? Si parte! Prima tappa: Marsciano. Qui tutto ruota intorno al laterizio, protagonista indiscusso della storia del paese. Il pubblico entra, in modo divertente, dentro la storia, nelle vite quotidiane degli abitanti di Marsciano, in un confronto tra vecchie e nuove generazioni, tra tradizione e modernità attraverso una commedia allegra ma non troppo…

 

Da Marsciano lo spettacolo segue, quindi, due itinerari: il primo, che si svolgerà nel primo week end e domenica 29 agosto, si dipana tra Cerqueto e Compignano, mentre il secondo, in programma per il 26, 27 e 28 agosto, prosegue a Migliano. Al termine di ciascun viaggio, gli spettatori faranno ritorno a Marsciano per assistere tutti insieme all’ultima tappa, quella degustativi con una cena a base di prodotti tipici locali.

 

A Cerqueto, invece, sarà l’amore ad essere protagonista. Quello poetico, romantico. Imprevedibile. Nella notte di San Giovanni, la tradizione contadina permetteva alle giovani fanciulle di scegliersi un marito Così, la rivalità tra i due contendenti di una fanciulla del paese, uno ricco di denari e l’altro ricco d’animo, diventa il pepe dello spettacolo e alla fine la poesia vince sull’arroganza, coronando un amore sempre esistito e illuminato da una notte speciale.

 

Infine, terza tappa del primo itinerario, Compignano, dove non poteva mancare il prete con la sua perpetua, o meglio, la perpetua con il suo prete… E come ogni perpetua che si rispetti anche quella di Compignano ce n’ha per tutti. Scaltra, pettegola, ma d’animo buono, la perpetua sfida il pubblico, raccontando in dialetto perugino la sua versione della vita del parroco, condendola con opinioni argute quanto sarcastiche.

 

Chi parteciperà al secondo itinerario farà, invece, tappa – prima – a Migliano, dove incontrerà nobili di un tempo, nobildonne pie e fedeli fattori a cui tutto si può affidare perché, nella loro povertà, sono ricchi di dignità. Qui, dove i signorotti di un tempo andavano in vacanza in estate, nella loro casa di campagna; qui, dove la mente si alleggeriva dagli impegni quotidiani durati tutto un inverno,  avvengono incontri e riconciliazioni, conditi da una buona dose di umore e di malizia…

 

Al termine di entrambi i viaggi, i turisti faranno ritorno a Marsciano, dove ad attenderli non mancheranno il buon cibo e l’ottimo vino della zona.

 

Monteregio, Le Vie della Terracotta è però qualcosa di più di una semplice rappresentazione teatrale perché, oltre ad essere itinerante, ha la particolarità di rendere lo spettatore parte integrante della storia narrata. All’inizio del percorso, ad ogni visitatore, verrà offerto un tarocco realizzato in terracotta e rappresentante il Matto, l’Imperatore, l’Innamorato e l’Appeso, una carta che ciascuno scoprirà avere in comune con altri partecipanti.

 

Le vicende a questo punto si incroceranno, si combineranno dando vita ad un gioco che coinvolgerà il pubblico attraverso un percorso narrativo lungo le vie della terracotta. In base al tarocco assegnato, il pubblico sarà diviso in quattro gruppi, ognuno dei quali contraddistinto dalla figura posseduta ed inizierà il cammino seguendo una differente mappa dello spettacolo-evento. Tutti i gruppi si incontreranno alla fine del loro percorso presso la centralissima Piazza di Marsciano.

 

 Ideato e realizzato dal Teatro di Sacco su progetto di Roberto Biselli, con la sceneggiatura di Gabriella La Rovere, la regia dello stesso Biselli e i costumi di Rosanna Imperiali, Monteregio, Le Vie della Terracotta vedrà impegnati attori di teatro come Amedeo Carlo Capitanelli, Caterina Fiocchetti, Valentina Gianfranceschi, Mirko Revoyera, Matteo Svolacchia, Mauro Silvestri. Musiche da vivo di Giacomo Tosti Giacobazzi.

 

“E’ la prima volta – dichiara il Sindaco di Marsciano Alfio Todini – che la città dedica un evento così alla sua tradizione della terracotta, sposandola all’enogastronomia e alla cultura. Questa del 2010 sarà un’edizione pilota, che già adesso sta riscuotendo interesse e curiosità e che, quindi, si prospetta partecipata. Grazie alla collaborazione con Roberto Biselli e il Teatro di Sacco, con il Museo Dinamico del Laterizio e delle Terrecotte di Marsciano e Sistema Museo, con APM e le associazioni e proloco del territorio marscianese, il Comune è riuscito a realizzare un evento unico e di qualità, un’offerta originale per i turisti che graviteranno nella Media Valle del Tevere.”

 

 

***Info e Prenotazione obbligatoria al numero 337/1003540 o via mail all’indirizzo: beni.culturali@comune.marsciano.pg.it 

 

Il costo del biglietto è di 15 € (5 € ridotto) e comprende, oltre allo spettacolo, il trasporto in pullmann e la cena finale a base di prodotti tipici.

 

Ricordiamo che l’appuntamento è a Marsciano in Piazza Carl Marx alle ore 20.30 per poi intraprendere il viaggio tra le vie della terracotta a partire dalle 21.00.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here