La prima verticale di Grecomusc. La scommessa di Contrade Taurasi

0
304

NAPOLI. Prima storica verticale di Grecomusc’ Contrade di Taurasi: 2010-2004, tutte le annate di un vitigno da salvare. Mercoledì 30 novembre presso il ristorante Rosiello a Posillipo si terrà una verticale di Grecomusc’ Contrade di Taurasi delle annate 2004, 05, 06, 07, 08, 09 e presentazione in anteprima della 2010.

Saranno presenti il produttore Sandro Lonardo, il genetista Giancarlo Moschetti, l’ampelografa Antonella Monaco, l’enologo Vincenzo Mercurio che ci faranno conoscere la storia e filosofia dell’azienda, chiocciola Slow Wine, del vitigno e della sua gestione in campagna e in cantina.

L’azienda Contrade di Taurasi ha il merito di aver scoperto e vinificato il vitigno a bacca bianca grecomusc’, detto anche roviello o rovello bianco, nell’areale taurasino.

Il vitigno è diffuso sul territorio a macchia ed è rappresentato da ceppi vecchi spesso a piede franco.

Il grecomusc’ è caratterizzato da una buccia che cresce a dismisura rispetto alla polpa esterna generando l’inconfondibile aspetto di uva moscia. Ma la cosa più interessante sta nello straordinario risultato che questo vitigno così raro e singolare raggiunge in vinificazione, dando vita ad un vino dal carattere deciso ed unico.

In fermentazione ha comportamento più simile ad un uva nera che bianca, per la sostenuta presenza di catechine e sa regalare evoluzioni molto interessanti nel tempo mantenendosi integro e straordinariamente interessante.

Il laboratorio sarà condotto condotto dal giornalista Luciano Pignataro, coordinatore regionale Slow Wine e da Marina Alaimo, sommelier, degustatrice Slow Wine e wine writer.

La verticale si svolgerà a Napoli, alle ore 18,30 presso il ristorante Rosiello a Marechiaro in via Santo Strato 10. Per informazioni e prenotazioni rivolgersi ai numeri: 0827 74483 – 333 6064386.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here