La Mostra del Bitto festeggia 105 anni. Il sovrano dei formaggi valtellinesi in scena dal 12 al 14 ottobre

0
279

Torna anche quest’anno, come da ben 105 anni a questa parte, la Mostra del Bitto: la più importante manifestazione enogastronomica della Valtellina. Vanno in scena i prodotti tipici della filiera agroalimentare provinciale, l’artigianato artistico, le tradizioni e il folclore di Valtellina e Valchiavenna.

Dopo numerose edizioni presso il polo fieristico della provincia di Sondrio, la manifestazione tornerà ad animare la cittadina di Morbegno, in un percorso goloso che si snoderà a partire dalla storica piazza Sant’Antonio, dove i formaggi in concorso faranno bella mostra all’interno della casera allestita nello storico Chiostro.

L’ormai centenaria Mostra del Bitto, nata all’inizio del secolo per premiare le forme migliori prodotte sugli alpeggi estivi delle Valli del Bitto, terra natia del sovrano indiscusso dei formaggi valtellinesi, prendeva il via, oltre 100 anni orsono, proprio in Piazza Sant’Antonio, dove i casari  e gli abitanti delle Valli si incontravano per vendere e acquistare le pregiate forme, che venivano consumate durante l’inverno o fatte stagionare per lunghi anni. Un aroma intenso e un gusto inconfondibile, al punto da incantare il palato degli intenditori di tutto il mondo, in arrivo persino dal lontano Giappone!

Come da tradizione anche in questa edizione verranno selezionati, da una giuria di esperti assaggiatori, il miglior Bitto DOP e il miglior Valtellina Casera DOP prodotti durante l’anno, e, tra una premiazione e una Mostra Regionale di vacche “Bruna Alpina”, dal cui latte viene prodotto il re dei formaggi valtellinesi, il turista più curioso potrà andare “a spasso” alla scoperta di tutte le eccellenze enogastronomiche valtellinesi, visitando gli angoli più suggestivi della città,  le viuzze più antiche e i nobili palazzi della sorprendente cittadina di Morbegno.

Una Mostra che coinvolge l’intero centro città che diventerà, per l’occasione,  una vera e propria vetrina interattiva e degustativa, un’immensa aula didattica a cielo aperto per conoscere i  segreti di tutti i prodotti tipici, DOP, DOC e DOCG della Valtellina (mele, bresaola, miele, formaggi, pizzoccheri e i prestigiosi vini). Nel cuore della città la grande Piazza Sant’Antonio ospiterà tensostrutture animate dai produttori storici del settore lattiero-caseario provinciale, le aule didattiche e la Disfida degli Chef.

Tante dunque le iniziative, per riportare il Bitto “al centro” della città e delle vostre esperienze: cheese-hour e menù a tema nei ristoranti della città, la sfida degli Chef in cui il pubblico potrà sperimentare ricette di alta cucina valtellinese, frutto della creatività e innovazione,  ma anche i piatti tipici di un tempo: pizzoccheri, sciatt, taroz, bisciola, in abbinamento con le Eccellenze vitivinicole valtellinesi, rinomate in tutto il mondo: Inferno, Sassella, Grumello e Sforzato…

Per le vie del centro città il mercatino a kilometro zero a cura della Coldiretti della provincia di Sondrio  e per i mercatini dei prodotti tipici, dell’artigianato locale e dei prodotti della montagna lombarda per acquistare in genuinità e sicurezza.

Tra gli eventi da non perdere “Gustosando”, un percorso enogastronomico goloso all’insegna del passato in quattro tra le più belle cantine storiche del centro cittadino, e l’appuntamento con “I segreti di Palazzo Malacrida”, occasione di degustazioni al buio all’interno delle cantine storiche del 1700 e degustazioni guidate dei sapori e profumi della montagna lombarda nelle più belle sale del palazzo.

Tra le antiche vie del borgo, artigiani all’opera e antichi mestieri della civiltà contadina: dalla lavorazione del “pezzotto”, tappeto tipico della Valtellina  alla lavorazione della pietra ollare e del legno, dall’intreccio delle gerle alla lavorazione della lana e del feltro.

E per i più piccini una fiera a misura di famiglia: spettacoli equestri, la fattoria didattica, un divertente trenino, un divertentissimo baby parking con menù a tema, laboratori per imparare a fare il formaggio, e uno spettacolo teatrale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here