Il Molise protagonista a OLIO CAPITALE. La kermesse si è chiusa con un messaggio di pace

0
251

TRIESTE. Tanti ramoscelli di olivo delle 500 e più varietà autoctone (tra le quali le 18 del Molise) che danno al nostro Paese un patrimonio di biodiversità unico al mondo, lanciati e indirizzati a chi governa il mondo perché viva la pace e la solidarietà verso il pianeta sempre più arrabbiato con chi lo sta depauperando.

 

Un messaggio che il Molise e Olio Capitale hanno voluto lanciare, da Trieste, al momento della chiusura delle sue quattro giornate, che hanno visto misurarsi oltre 150 produttori e più di 200 etichette di oli provenienti da altrettanti territori dell’Italia e, anche, dei paesi confinanti, Croazia e  Slovenia.

 

Una manifestazione sobria, all’insegna del grande lancio per l’edizione del prossimo anno quando saranno presenti tutti i più importanti territori olivicoli italiani attraverso l’impegno delle Camere di Commercio e delle Regioni.

 

Il Molise, è stato presente con i 28 oli premiati dal Concorso “Goccia d’Oro”, tutti posti alla attenzione dei visitatori e dei buyer, con vetrine espositive, i due volumi sull’olivo e l’olio molisano, e, soprattutto, con degustazioni guidate sotto la regia dei rappresentanti dell’Assessorato all’Agricoltura della regione.

Otto le aziende a rappresentare i propri oli ed a raccontare i propri territori. Le vincitrici della Goccia d’Oro: Villani Antonio di Campomarino, primo nella categoria “fruttato intenso” della Giuria del panel test di Larino; Tamaro Giorgio di Termoli, con l’olio “fruttato intenso” premiato dalla Giuria dei ragazzi e dei giornalisti; Cirelli Giuseppina, di San Giuliano di Puglia, con il suo extravergine “fruttato medio”, premiato a Larino dalla Giuria dei ragazzi; poi le aziende selezionate Olivicola Buonaugurio, sempre di San Giuliano di Puglia; Tamaro Michele di Colletorto; l’azienda di Domenico Tagliaferri “SPENNY” di Sant’Elia a Pianisi; la Casa del Vento di Larino e la Oleificio Di Vito di Campomarino.

 

Particolare successo l’iniziativa di invitare i ristoratori di Trieste e provincia attraverso la consegna della guida all’olio molisano “2011 – Andar per olio nel Molise”. Voluta dall’assessore Nicola Cavaliere, è stata accolta con grande meraviglia dai destinatari, per la eleganza e la qualità dell’invito ad oltre 150 nuovi amici del Molise, tutti, per la loro professione, particolarmente interessati non solo all’olio molisano, ma anche ai vini ed ai tartufi, alle conserve ed alla pasta, al turismo. Oggi i produttori hanno in mano oltre 150 interlocutori con i quali poter dialogare insieme alla regione. E, con loro, i 30 buyers di 15 paesi che hanno degustato gli oli e dialogato con l’intera squadra dei produttori molisani.

 

Una esperienza positiva, nonostante una edizione di passaggio di Olio Capitale e di preparazione alla manifestazione in programma nel 2012 che si prevede ricca ed interessante per il mondo olivicolo che, grazie alla regia del settimanale on-line Teatro Naturale e del suo direttore Luigi Caricato, ha avuto modo di aprire una discussione lunga quattro giornate con temi di grande attualità alla presenza di esperti e qualificati relatori.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here