Il Cilento piace e cresce. Un’indagine – firmata da Travel Appeal e inReception – ci svela i dettagli

0
443

MARINA PISCIOTTACilento Destinazione Digitale è la più grande indagine del turismo nel Cilento. Il report è stato presentato a inizio marzo ad Ascea Marina presso la Fondazione Alario in occasione dell’evento Turismo Digitale.

L’analisi realizzata da Travel Appeal, si è basata sulle recensioni lasciate dai turisti su TripAdvisor, Booking.com, Expedia, Facebook, Google, Hotels.com, Venere.com, Agoda, Zoover e HolidayCheck.

Un’analisi che ha riguardato tutte le recensioni dei turisti in merito alle strutture ricettive del Cilento rilasciate nel corso del 2016.
Uno studio che ha messo in mostra dati interessanti che svelano un Cilento per nulla sgradito ai turisti. Il sentiment positivo delle strutture alberghiere e extra-alberghiere, infatti, è superiore alla media italiana.

Il Cilento ha fatto registrare un sentiment positivo generale dell’86,8%, lo stesso che ha registrato la regione italiana più amata, ovvero la Basilicata. La media italiana, invece è dell’84.1%. Il dato è risultato dell’analisi di 485 strutture ricettive del territorio cilentano e dell’analisi di 25.908 contenuti dentro i quali sono state rilevate 145.256 opinioni espresse su diversi aspetti riguardanti l’esperienza di soggiorno.
La reputazione delle strutture ricettive e del turismo nel Cilento – I dati analizzati
Booking.com è il canale nel quale si trova il maggior numero di recensioni, seguito da TripAdvisor e Facebook.

Gli operatori, però, tendono a prestare più attenzione nella gestione delle recensioni di TripAdvisor che di qualsiasi altro canale.

Infatti, il tasso di risposta alle recensioni di questo è del 21,4% con un tempo medio impiegato per rispondere di 6 giorni, contro il 19,4% del tasso di risposta alle recensioni di Booking.com.
Le recensioni analizzate appartengono alle strutture ricettive dei 14 principali comuni del Cilento per incidenza del flusso del turismo nel Cilento. Ad essere analizzati sono stati tutti i comuni della costa del Cilento, da Capaccio Paestum fino a Sapri, inclusi i comuni interni di Vallo della Lucania e Teggiano.
I comuni analizzati:
Agropoli
Ascea (Marina di Ascea)
Camerota (Marina di Camerota)
Centola (Palinuro)
Capaccio Paestum
Casal Velino
Castellabate (San Marco e Santa Maria di Castellabate)
Montecorice
Pisciotta (Marina di Pisciotta)
Pollica (Acciaroli e Pioppi)
San Giovanni a Piro (Scario)
Sapri
Teggiano
Vallo della Lucania
Tra le prime posizioni per sentiment positivo troviamo Ascea, Agropoli al secondo posto, Montecorice e Vallo della Lucania al terzo posto.
La reputazione delle strutture ricettive e del turismo nel Cilento – Benchmark Cilento
Confronto alberghiero vs. extra-alberghiero
Importante il dato registrato in merito al confronto tra le strutture ricettive alberghiere e quelle extralberghiere utile a fornire indicazioni in merito al turismo nel Cilento. Le casa vacanze del Cilento, ma anche i Bed and Breakfast come gli agriturismi etc. sono più apprezzati rispetto al comparto alberghiero. I

l sentiment positivo della ricettività extra-alberghiera, infatti raggiunge l’88.5%. Tra le categorie più apprezzate dell’extra-alberghiero rientrano la pulizia e l’accoglienza che superano il 94% di sentiment positivo.

Per quanto riguarda gli hotel e in generale la ricettività alberghiera il fattore maggiormente apprezzato è la posizione. Le maggiori criticità registrate per le strutture ricettive cilentane riguardano i costi e l’uso di internet.
Le differenze più importanti tra alberghiero e extra-alberghiero si registra per la percezione delle camere e dei servizi che sono la punta di diamante dell’offerta extra-alberghiera. Tali elementi confrontati con l’offerta alberghiera creano la differenza più grande.

Unico punto a favore dell’offerta alberghiera nei confronti del comparto extra-alberghiero è rappresentato dalla percezione dei costi.

Chi visita il Cilento?
L’analisi effettuata da Travel Appeal ha permesso di risalire anche al tipo di turista che soggiorna nel Cilento. Prevalentemente gli ospiti che giungono nel Cilento dichiarano di viaggiare in coppia. Molti sono anche quelli che viaggiano in famiglia. Seguono a distanza le persone che hanno viaggiato con amici o in gruppo; da soli e per lavoro.
Qual è il sentiment online dei turisti stranieri nel Cilento?

Considerando i Paesi dai quali proviene il maggior numero di recensioni, gli ospiti più soddisfatti risultano gli Inglesi, seguiti dagli italiani e quindi gli svizzeri. I turisti “meno” soddisfatti della proposta ricettiva cilentana sono i francesi e i tedeschi che comunque hanno lasciato recensioni al di sopra dell’80% di sentiment positivo.

La reputazione delle strutture ricettive e del turismo nel Cilento – Distribuzione del sentiment per canale
Argomenti più trattati nelle recensioni sul turismo nel Cilento
Gli argomenti più discussi dai turisti, all’interno delle recensioni pubblicate online, riguardano l’accoglienza (25%), le camere (22%), la ristorazione (19%) e la posizione (15%).

Dati importanti poiché indicano che si tratti anche di elementi che hanno maggiore incidenza sulla percezione dell’esperienza di soggiorno vissuta. Il Sentiment positivo di questi quattro macrocluster, generato dall’analisi semantica dei contenuti, vede ai primi posti l’accoglienza, la posizione e la pulizia. Le categorie meno apprezzate invece sono internet e costi.
Dall’analisi delle recensioni ricorrono anche giudizi quali “eccezionale”, “ottimo”, “consigliato”, “eccellente”, “disponibile” “accogliente”. Tutti giudizi con accezione positiva e riferiti a quegli argomenti più discussi, in particolare alla valutazione dell’esperienza, del personale e delle camere delle strutture ricettive.

Conclusioni
La reputazione delle strutture ricettive del Cilento è uno studio molto interessante utile al gestore cilentano per comprendere le dinamiche del turismo nel Cilento.

Il report può fungere da spunto per migliorare la propria offerta ricettiva a seconda delle criticità registrate e le eccellenze messe in rilievo.

Non stupisce il fatto che le recensioni siano per la maggior parte rilasciate nel periodo estivo. Osservando l’andamento dei contenuti, infatti, è tra luglio e settembre che la destinazione registra un andamento crescente che rispecchia l’occupazione delle camere e il periodo di maggior affluenza di turisti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here