Dopo le festività è bene purificarsi. Questi i consigli del naturopata Rosario Porzio

0
138

Macedonia-di-fruttaDa anni consiglia la sua amica del cuore, la diva Ornella Muti. Il farmacista-naturopata Rosario Porzio (ndr, oggi anche manager di spettacolo di giovanissimi personaggi come Susy Fuccillo e Miky Falcicchio) è noto per i suoi studi sugli integratori e sui consigli dietetici.

Gli studi a Londra gli hanno fornito un bagaglio scientifico internazionale. Tanti personaggi dall’attrice Francesca Dellera alla show-girl Raffaella Fico, gli chiedono costantemente consigli, che lui elargisce gratuitamente…”anche se il mio lavoro scientifico è sempre tutto sulla Muti, che adoro e seguo da sempre”. Gli abbiamo chiesto una dieta post eccessi vacanzieri, ci ha risposto in maniera esplicativa e sintetica, concentrandosi sui punti più interessanti per il nostro benessere.

Ha qualche consiglio alimentare per “ripulirci” e magari sgonfiarci dopo le vacanze?

“Posso darvi delle linee guida su una dieta molto diffusa e salutare, soprattutto in America, ma ormai presente in ogni paese. Ovviamente i miei sono solo consigli, per chi avesse reali problemi di soprappeso eccesivo, di obesità, soprattutto relazionandomi alle problematiche della sindrome metabolica (che tra ipertensione e diabete mette a serio rischio la nostra salute) consiglio l’incontro con un dietologo.

Detto questo posso tracciare una linea su un’interessante alimentazione, che oltre a mantenere il peso forma (ma non dimenticate l’attività fisica costante) fornisce una grande quantità di antiossidanti, la cui funzione antinvecchiamento e anticancerogena e’ ormai nota.

La dieta che ho ribattezzato in modo improprio ma “colorito” THE VEGETABLE/COLOUR DIET, e’ una dieta ricca di verdure, frutta, ortaggi, legumi, riso integrale, yoghurt magro. E’ una dieta da molti punti di vista miracolosa, ovviamente sempre rispettando le eventuali patologie di base (chi ha la colite cronica non dovrebbe usare yoghurt di latte e nemmeno certe verdure, chi ha la gastrite o l’ulcera dovrebbe evitare gli agrumi ed i pomodori crudi….insomma per tutto c’e’ una possibile soluzione, bisogna poi analizzare ogni singolo caso)”.

Cosa prevede a colazionela VEGETABLE DIET?

“The verde in abbondanza, fino a due tazze grandi. Ma anche un caffè con una spremuta di pompelmo (chi usa farmaci deve chiedere al proprio medico se può berne, perché c’è un’interazione potenzialmente tossica tra il succo di pompelmo e molti medicinali).

Una tazza di yoghurt magro, mirtilli e frutti di bosco e mezzo ananas (eccellente la sua azione diuretica). Per chi avesse ancora fame una porzione di cereali integrali. Ma la colazione va ripresa dopo un paio d’ore: un altro paio di frutti, tra mele, pere, arance, kiwi. Ecco così effettuato un primo carico di antiossidanti tra bioflavonoidi, vitamina c, vitamina a ed e, antacianosidi e via dicendo”.

E per il pranzo?

“Un bel piatto di riso (o anche pasta) integrale condito a crudo con olio d’oliva, preparato con pomodoro cotto (eccezionali le proprietà del licopene, che si libera completamente dal pomodoro durante la cottura del pomodoro e diventa biodisponibile) ma anche con qualsiasi altra verdura. E poi tante verdure.

Per chi avesse un appetito molto forte consiglio un piatto di insalata mista prima dei pasti (variare molto il colore dei vegetali è importante perché la pigmentazione e quindi il colore indica i diversi principi attivi antiossidanti) da qui COLOURDIET, dieta dei colori. Divertitevi a preparare piatti vegetali coloratissimi, sarà un toccasana per il vostro organismo. Niente pane bianco almeno in questo periodo di disintossicazione”.

Per chi avesse fame nel pomeriggio?

“Una spremuta di arancio o ananas, uno yoghurt magro oppure un paio di grossi frutti. E poi the verde ancora, magari anche una tisana al tarassaco, fortemente depurativo e diuretico”.

E per cena?

“Un bel piatto di legumi, asparagi o broccoli e mezzo ananas. Per chi non sopportasse sempre i legumi, un paio di uova soda una volta alla settimana, carne bianca o pesce. E tre noci o mandorle o altra frutta secca ricca in acidi grassi polinsaturi”.

Tutto questo basterà a ritrovare la forma?

“Certo che sì. Ma soprattutto aiuterà a ritrovare la salute minata da troppi zuccheri semplici, grassi saturi, alcol e fumo. Per gli ultimi due, a parte un po’ di vino rosso, ricco in resveratrolo, ne consiglio l’astensione totale. Certe regole devono essere severe se ci si vuole mantenere in buona forma”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here