DOLCI. Torta mimosa all’ananas

0
895

La torta mimosa all’ananas è una variante della più classica (e sempre buonissima) torta mimosa, resa golosa e profumata dall’aggiunta di ananas nella crema e dalla bagna realizzata unicamente con lo sciroppo di conservazione dell’ananas sciroppato.
La torta mimosa all’ananas viene di solito preparata per festeggiare l’8 marzo, la festa della donna, ma è così buona e bella da vedere che è perfetta anche per occasioni speciali come compleanni e altre ricorrenze.
Prepararla non è molto difficile, ma è necessario comunque partire con un giorno di anticipo, in quanto ci sono varie preparazioni da fare e la torta ha bisogno di un po’ di tempo di riposo in frigo per diventare ancora più morbida e buona.
Negli ingredienti metterò le dosi per un pan di spagna da 22-24 cm: attenzione, perchè vi serviranno 2 pan di spagna per realizzare questa torta, quindi dovrete raddoppiare le dosi.

Ingredienti
Per il Pan di Spagna
100 g Farina 00
70 g Amido di mais (maizena)
6 Uova medie (Rigorosamente a temperatura ambiente)
160 g zucchero semolato
La buccia di un limone grattugiato
1 cucchiaino lievito per dolci (facoltativo)

Per la crema
500 ml Latte
200 ml Panna Vegetale o fresca
2 Uova intere
50 g Farina 00
90 g Zucchero
1 bustina Vanillina (o la buccia grattugiata di un limone)

Per la bagna
150-200 ml Sciroppo di conservazione dell’ananas (o succo d’ananas 100%)

Per decorare
1 confezione media di ananas sciroppato

Preparazione

Vediamo insieme come si prepara la torta mimosa all’ananas. Vi consiglio di cominciare a preparare i pan di spagna con un certo anticipo, in modo che la torta finita possa poi riposare in frigorifero e diventare ancora più morbida e buona.

Preparazione Pan di Spagna

Come già detto, per la preparazione della torta mimosa all’ananas sono necessari 2 pan di spagna, uno per la realizzazione della torta, l’altro per la decorazione con le classiche “briciole a mimosa”. quindi dovrete raddoppiare le dosi presenti nella ricetta e realizzarne 2.

Tirate fuori dal frigorifero le uova almeno un paio d’ore prima: devono rigorosamente essere a temperatura ambiente quando le userete.

Mettete lo zucchero e le uova nel boccale della planetaria (o in una ciotola se utilizzate le fruste elettriche). Cominciate a montare prima a bassa velocità, poi piano piano aumentate fino ad arrivare alla massima velocità.
Mentre le uova montano, aggiungete anche la buccia grattugiata del limone.
Montate le uova almeno per 20 minuti: devono triplicare di volume. Il composto sarà pronto quando “scriverà”, ossia quando, alzando la frusta, i segni del composto che cola in superficie rimarranno ben visibili.

Setacciate 2 volte la farina, l’amido di mais e il cucchiaino di lievito ( se decidete di metterlo..il pan di spagna tradizionale non lo prevede, ma se vi sentite più sicuri, mettetelo pure).

Con una spatola di silicone o un cucchiaio di legno procedete ad aggiungere poco alla volta le polveri setacciate, senza fretta. Questa operazione è importantissima, perchè se non la fate bene, rischiate di trovarvi i grumi di farina nel pan di spagna cotto.

Preriscaldate il forno a 170°-180° (modalità statica) e nel frattempo imburrate e infarinate la teglia. Versate il composto e cuocete i pan di spagna per 35-40 minuti. NON aprite mai il forno durante la cottura dei pan di Spagna perchè si sgonfierebbero immediatamente e il risultato sarebbe irrimediabilmente compromesso.
Fate la prova stecchino e se esce asciutto, spegnete il forno e lasciate raffreddare per 10 minuti i pan di spagna nel forno semiaperto, poi tirateli fuori dal forno e fateli raffreddare completamente.

Quando saranno completamente freddi, eliminate la parte scura in superficie e sui bordi da entrambi i pan di Spagna.

Procedete poi a preparare la crema che servirà per farcire la vostra buonissima torta mimosa all’ananas.

Montate a neve anche la panna (fresca o vegetale) e aggiungetela poco alla volta, molto delicatamente, alla crema pasticcera fredda, con movimenti dal basso verso l’alto.
Una volta pronta, toglietene un terzo e mettetela da parte, vi servirà per ricoprire esternamente la torta.

Prendete poco meno di metà fette di ananas sciroppato dalla confezione (mi raccomando, non buttate lo sciroppo) e tagliatele a dadini piuttosto piccoli. Uniteli ai 2/3 della crema con cui andrete a farcire la torta.

Assemblaggio della torta mimosa all’ananas

A questo punto, è tutto pronto per assemblare la nostra torta mimosa all’ananas. Tagliate in due uno dei pan di Spagna e mettete il disco di sotto su un piatto da portata. Con un pennello da cucina bagnate i dischi con il succo di conservazione dell’ananas.

Versate la crema con i pezzettini di ananas sul disco e distribuitela uniformemente con una spatola. Coprite con il secondo disco (che avrete già bagnato con lo sciroppo d’ananas).

Riprendete la crema che avevate messo da parte e ricoprite accuratamente tutta la torta, bordi compresi. Questa operazione servirà per far attaccare le briciole.

Prendete le restanti fettine di ananas, tagliatele in due e decorate la superficie della vostra torta mimosa all’ananas come preferite.

Recuperate l’altro pan di spagna, tagliatelo in due dischi, poi tagliatelo a striscioline e poi a dadini, non importa se non sono perfetti. In alternativa, potete “grattare” con le punte delle dita sulla mollica del pan di spagna per ottenere le briciole molto simili al fiore della mimosa.

Cospargete tutta la torta, bordi compresi con le briciole fino ad ottenere il classico aspetto della torta mimosa.

Riponete la torta in frigorifero per qualche ora (meglio se una notte intera)..con il riposo la torta sarà molto più buona! La vostra torta mimosa all’ananas è pronta. Provatela e fatemi sapere!

I consigli del blog La cucina sottosopra

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here