Dimezziamo l’utilizzo della carta: meno alberi abbattuti e meno CO2. Due curiosità .wwf e Ecopost

0
274

Nelle nostre e case e negli uffici di lavoro, facciamo spesso un uso spropositato di carta, sprecandone veramente tanta. Stando ad uno studio condotto dal CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche), negli uffici italiani si utilizzano ben circa 240 miliardi di fogli per anno, ovvero 1,2 milioni di tonnellate di carta. Il tutto non solo corrisponde a 20 milioni di alberi abbattuti, ma anche a circa 4 milioni di tonnellate di CO2 emessa.

Questi dati sono assolutamente impressionanti e di conseguenza potrebbe venirci immediatamente automatico pensare che se risparmiassimo un foglio su ogni cinque utilizzati, emetteremmo quasi 900.000 tonnellate di CO2 in meno all’anno.

Un risultato del genere non sarebbe difficile da ottenere, basterebbe semplicemente tener conto di alcune semplici regole.

Ecco un elenco:

– utilizzate la carta riciclata e provare l’anteprima di stampa per evitare ristampe inutili.

– stampate i fogli anche sul retro: su dieci fogli ad esempio, ne risparmierete cinque!

– scaricate gratuitamente il software Green Print World: vi aiuterà ad eliminare i fogli superflui durante la stampa.

– scegliete l’email al posto del fax e scrivete in coda “Non stampare questa e-mail se non necessario”, eviterete ulteriori sprechi.

– digitalizzate volantini ed inviti per le feste: vi risulteranno anche più economici!

– chiedete di ricevere la vostra bolletta via e-mail: risparmierete ben 300 grammi di carta e non ne pagherete l’invio;

– utilizzate piatti e bicchieri di carta piuttosto che quelli in plastica. E perché non riportare in tavola tovaglioli in stoffa?

– abbonatevi ad un quotidiano online piuttosto che leggere ogni giorno quello cartaceo;

– usate pochi imballaggi quando confezionate un pacco regalo.

Una crescente sensibilità sul giusto utilizzo della carta si sta diffondendo in maniera estesa un po’ ovunque. Il WWF Germania infatti ha avuto una grande idea, ovvero quella di creare un nuovo formato per i documenti digitali e di sostituire il .doc con il .wwf: questo formato non sarà stampabile.

Il software verrà distribuito gratuitamente dall’associazione e permetterà di salvare il documento nel formato .wwf. In più sarà possibile aggiungere al documento una pagina in cui sono spiegate le caratteristiche del file e il motivo della scelta. Il software, attualmente disponibile solo per Mac, avrà presto una versione anche per Windows.

Tornando al sesto punto dell’elenco sopracitato, è nato un servizio postale multimediale chiamato EcoPost, con lo scopo di eliminare la posta cartacea mondiale. EcoPost ha già attribuito ad ogni indirizzo geografico stradale una casella di posta (esempio: italia.roma.via-salaria-18B@ecopost.it.), per cui anche la vostra è già pronta!

Dovete solo aderire al servizio che è totalmente gratuito e senza fini di lucro. Al momento della richiesta vi verrà chiesto un’offerta tramite PayPal, che non è obbligatoria.

Federica Caiazzo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here