Combattere l’afa bevendo. Un’alternativa salutare all’acqua? Il latte!

0
319

Bere è la prima mossa per combattere gli effetti dell’afa sull’organismo. Per assicurarsi la giusta dose di liquidi, oltre a minerali e bibite, ci sono tante alternative. Gustose e sane.

Come il latte: lo sapevi che è fatto per oltre l’85% di acqua?

Ma non solo…

Bere almeno 2 litri di acqua al giorno, anche se non si avverte la sete: è il primo consiglio  inserito nel vademecum che il Ministero della Salute ha realizzato per aiutare gli italiani ad affrontare le ondate di calore.

Raggiungere questo traguardo è più facile e gradevole di quanto si pensi: non serve, infatti, sforzarsi a bere bicchieri su bicchieri di acqua. Ci sono bevande altrettanto naturali, ma più gustose e gratificanti: come il latte.

L’acqua, infatti, è un “ingrediente” fondamentale del latte: rappresenta l’87% del peso del latte fresco pastorizzato intero, l’88,5% di quello parzialmente scremato e il 90,5% di quello scremato. E non si tratta di un’acqua “qualsiasi”, ma di un’acqua particolarmente preziosa perché è molto ricca di minerali (come calcio, fosforo, magnesio, zinco, rame e selenio) e di vitamine idrosolubili (come riboflavina e acido pantotenico). Così un bel bicchiere di latte non solo disseta e assicura i liquidi di cui il corpo ha bisogno, ma gli fornisce anche un bel mix di sostanze fondamentali per il benessere.

Proprio perché è naturalmente ricco di sali, vitamine, proteine e zuccheri il latte è a tutti gli effetti uno “sport drink”, da bere per rigenerarsi dopo una bella sudata o un intenso sforzo fisico oppure per riprendersi dopo una giornata particolarmente calda e intensa.

Il tutto senza nessun attentato alla linea e alla forma fisica: infatti il latte coniuga elevata densità nutrizionale e bassa densità energetica.

In altre parole fornisce un grande numero di nutrienti con un apporto in calorie molto contenuto: dalle 36 calorie di 100 ml di latte scremato, alle 46 calorie di 100 ml di latte parzialmente scremato per arrivare alle 64 calorie di 100 ml di latte intero.

Ma non finisce qui. Gli studi più recenti hanno dimostrato che il latte è ricco di componenti minori, come i peptidi, che svolgono azioni biologiche particolarmente importanti per il benessere perché hanno effetti antiossidanti, antipertensivi, antinfiammatori e immunomodulanti. Dunque, grazie a queste sostanze (tuttora al centro di numerosi importanti studi) il latte viene considerato anche un “alimento funzionale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here