CLASSICI. Cavatelli con rucola e salsiccia

0
399

I colori prima di approdare in tavola passano per la cucina. Oggi domina il colore verde tipico della rucola, una pianta erbacea molto odorosa, appartenente alla famiglia delle Crocifere. Il suo sapore amarognolo e piccantino è  molto caratteristico, in primavera risulta essere meno intenso che nelle stagioni successive.

La rucola ha origini remote infatti già nel XIX secolo era molto diffusa: i Romani la utilizzavano per la preparazione di filtri amorosi in quanto ritenuta un grande afrodisiaco. Anche nel periodo del Rinascimento la rucola era considerata un grande afrodisiaco ed addirittura si narra che alcuni monaci, dopo aver bevuto un liquore a base di rucola, abbandonassero il voto di castità.

Al momento dell’acquisto la rucola si deve presentare con foglie fresche, tenere, di un bel colore verde e i bordi ben definiti. In cucina, la rucola, si può consumare sia cruda che cotta. Oggi vi propongo un primo a base di rucola e salsiccia.

Ingredienti (per 4 persone):

500 gr. di cavatelli

200 gr. di pomodori freschi

50 gr. di rucola

200 gr. di salsiccia

Olio d’oliva q.b.

Parmigiano Reggiano

Vino bianco q.b.

Procedimento:

In una padella fate soffriggere la salsiccia con tre cucchiai di olio extravergine di oliva, prima facendo sfumare un po’ di vino, poi aggiungendo i pomodorini. Aggiungete la rucola tagliata finemente e lasciate cuocere per circa 5 minuti. In una casseruola, versate abbondante acqua salata e fate cuocere i cavatelli. Scolateli e mantecateli con la salsiccia. Versate nel piatto e aggiungete una spolverata di parmigiano.

Maria Rosaria Mandiello

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here