SECONDI. Capesante in crema di alghe con tartare di gamberone agli agrumi

0
375

CAPESANTE IN CREMA DI ALGHEQuesta ricetta firmata dalla chef Annavittoria Imperatrice fa parte di una delle tappe della Maratona a Tavola, curata da Alfredo Leone, dove ha vinto il primo premio per i secondi piatti. Andiamo subito a scoprirla, magari per ripeterla a casa…

Foderate i gusci di capesante di pasta sfoglia nella parte interna, avendo cura di riempire il vuoto con fagioli o ceci secchi, affinché la pasta non si gonfi molto e mantenga la forma originale della conchiglia.
Cuocete in forno a 180 gradi per circa 15 minuti. Calcolare due gusci a persona, quindi 8 per 4 persone. Lavate e bollite – per circa 20 minuti – 150 grammi di alghe fresche (lattuga di mare) strizzatele e passatele al frullatore, condite con olio sale e pepe.
Preparate una besciamella abbastanza liquida, emulsionate il tutto con le alghe. Togliete il guscio e lo stomaco ai 4 gamberi giganti, avendo cura di lasciare l’ultimo segmento con il guscio e la testa intatti.
Aprite a libretto, mettete a marinare per due ore in succo di arancia, pompelmo e lime. Riempite metà capesanta di sfoglia con l’emulsione di besciamella ed alghe, il frutto di mare che avrete estratto dal guscio precedentemente salato e pepato, ponete in forno per 10 minuti.
Coprite con l’altra metà del guscio di pasta sfoglia riscaldato. Adagiate in un piatto, guarnite il piatto con il gamberone, un poco di succo di agrumi e qualche giro di salsa di alghe.

Buon Appetito!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here