Gite fuori porta. A Padula San Giovanni in Fonti

0
317

PADULA (SA). Nel IV sec. d.C. a Marcellanium, suburbio di Cosilinum, nella località che oggi corrisponde a San Giovanni in Fonti, venne realizzato un battistero direttamente su una fonte sorgiva, le cui acque vennero utilizzate dai cristiani ed incanalate per la funzione del battesimo. Questa particolarità lo rende unico ancora oggi in tutta Italia, se non addirittura nel mondo.

La tradizione fa risalire la fondazione del battistero all’anno 308 d.C., sotto il papato di Marcello I, da cui la zona avrebbe preso il nome, ma già in epoca classica il luogo era considerato sacro e dedicato al culto pagano della ninfa Leucothea.

Restaurato in epoca relativamente recente è visitabile liberamente, anche se non sempre il cancello d’ingresso ufficiale è aperto. In questo caso si può accedere dall’adiacente struttura agrituristica La Fonte, magari unendo piacevolmente l’aspetto culturale a quello gastronomico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here