Anche il Carnevale è in crisi. -11% di frappe e castagnole, aumenta il fai da te

0
476

OLYMPUS DIGITAL CAMERAUn Carnevale all’insegna del ribasso e dei tagli. Complice la crisi economica e anche il mal tempo è stata una festa con segno negativo. A riferirlo è la CIA, la Confederazione italiana agricoltori, che si sofferma sul problema crisi.

La difficile situazione economica ha stroncato i consumi, riducendo la produzione e gli acquisti dei dolci tipici, frappe e castagnole. Calano i consumi: mangiati 19,5 chili di dolci tipici, con una riduzione del 11% rispetto allo scorso anno. Stesso andamento per la spesa complessiva. 120 milioni contro i 150 del 2012. Questo per la Confederazione italiana agricoltori, è dovuto all’aumento delle spese.

Dovendo gli italiani, sborsare soldi per mutui, affitti, carburanti e cibo base, gli italiano tagliano il superfluo, tra cui appunto la pasticceria di Carnevale. Se il portafogli si svuota e piange, si predilige il fai da te. Per coniugare il risparmio ma il clima di festa, il 15% degli italiani ha cucinato da sé i dolci. La spesa è più leggera, infatti, si aggira intorno ai 5 euro al chilo. Un notevole risparmio rispetto ai prezzi al dettaglio.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here