BARONISSI (SA) – “Rispetto per la natura, recupero della tradizione enogastronomica e alimentazione sana”: un connubio d’eccezione su cui si fonda la vision dell’Agriturismo e Braceria “Nonno Carmine”, che inaugurerà domenica 28 aprile alle ore 20.30 ad Antessano, all’uscita di Baronissi del raccordo autostradale Sa-Av, in via De Santis 80/B.

Una filosofia green che diviene un vero e proprio stile di vita, che va dal “campo alla tavola”, permettendo di ritrovare un modo di vivere salubre, al contatto con l’ambiente. Un vero e proprio ritorno alla natura, alla parte più autentica del sé, recuperando il tempo della riflessione e della spensieratezza delle passeggiate lungo i sentieri o del trekking a cavallo, immersi nello spazio fisico.

L’agriturismo Nonno Carmine, infatti, sorge ai piedi del Monte Stella, circondato dal verde degli uliveti e dei vigneti, lontano dal caos della vita cittadina, ma allo stesso tempo facilmente raggiungibile, a pochi chilometri dalla città. Uno spazio incontaminato, realizzato esclusivamente con materiali ecosostenibili, dove sentirsi “come a casa propria”.
“È la passione e la ricerca della libertà che ci hanno spinti a dar vita all’agriturismo – spiega la signora Carmela Fagiano, titolare dell’azienda – Un luogo dove ritrovare la tranquillità, in totale relax, e ridare serenità alla mente preda della frenesia metropolitana. E questo lo facciamo non solo per i nostri clienti, ma innanzitutto per noi stessi”.

Godere dei colori e dei profumi, mangiare all’aperto, stare seduti sotto le piante d’ulivo ad ammirare la valle e il sole che tramonta all’orizzonte, sviluppare un rapporto simbiotico con gli animali, con le oche e le galline che si muovono libere, le pregiate faraone, i cani, i meravigliosi cavalli, gli asinelli, le pecore e le caprette.

“È una continua scoperta – aggiunge il marito Sabatino – Vivere con gli animali significa imparare a vivere la vita, a sentirla al tatto. E’ indiscutibile l’emozione che trasmette un cavallo: è un animale potente, grintoso, un miscuglio di natura, di aria, terra e acqua. Sono soddisfatto. Ci sono sacrifici enormi dietro, sveglia all’alba, ma quando c’è passione, non si percepiscono né stanchezza, né fatica”.

“Nonno Carmine” è soprattutto una riscoperta di sapori, con specialità tipiche della tradizione che si tramandano di padre in figlio, fino ad arrivare ai giovanissimi Carmine, Marianna e Gaetano. Cucina casereccia campana, quindi, ma realizzata solo con prodotti naturali e biologici, con una selezione di carni altamente specializzata e salumi di produzione propria, grazie all’esperienza più che trentennale nella macellazione.

“Qualità e professionalità sono il nostro obiettivo da sempre, garantite non solo dalla genuinità delle materie prime, ma anche dalla cucina e delle braci a vista – continuano i titolari – Per tutto ciò che non riusciamo a produrre noi direttamente, ci siamo associati con aziende agricole che condividono la nostra stessa filosofia, come per la trasformazione dei formaggi. La qualità, in un giusto rapporto con il prezzo, è il vero fattore di convenienza che premia nel tempo. Spesso si assiste a politiche di mercato in cui la bontà del prodotto viene meno, mentre oggi il cliente richiede serietà. Chi mangia bene è in salute e riesce a godere della vita”.

Ad accompagnare le pietanze una scelta di vini campani, mentre nel periodo della vendemmia i clienti diventeranno protagonisti attivi, ritrovando il piacere di “fare il vino” con le proprie mani, grazie alla cantina interna.

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here