50 nuovi esperti in olii extravergini nel Corpo Forestale. Il plauso di Galan

0
312

“Investire sulla sicurezza alimentare è una prova di civiltà e un dovere verso il consumatore che deve sapere sempre cosa mangia. E se i sequestri di questi giorni dimostrano l’efficacia dei controlli, emerge con più forza la necessità di investire in prevenzione attraverso un serio e puntuale lavoro di tutti gli organi di controllo”.

 

Con queste parole il Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, Giancarlo Galan commenta l’arrivo di cinquanta nuovi esperti in analisi sensoriale dell’olio extra vergine di oliva del Corpo Forestale dello Stato che avranno il compito di smascherare  i contraffattori d’olio. 

 

L’attività di accertamento attraverso l’analisi sensoriale riveste notevole importanza specialmente dopo l’emanazione del decreto in tema di commercializzazione dell’olio di oliva, che ha reso obbligatorio l’inserimento in etichetta dell’origine degli olii extravergini. La tecnica dell’assaggio ovvero il  “Panel test” è norma riconosciuta dall’Unione Europea.

 

Il corso, in collaborazione con il Consorzio Olivicolo Italiano,  ha permesso al personale operante presso i Comandi territoriali del Corpo forestale dello Stato di approfondire la conoscenza nel settore oleario, spaziando dalle tecniche di produzione al riconoscimento e classificazione delle caratteristiche organolettiche degli olii e dei loro difetti nonché le principali frodi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here