+49% nelle esportazioni di Parmigiano Reggiano e Grana Padano negli Stati Uniti

0
138

Aumenta il record delle esportazioni di Parmigiano Reggiano e Grana Padano che fanno segnare una crescita del 49 per cento negli Stati Uniti che rappresentano il principale mercato di sbocco extracomunitario dei prestigiosi formaggi.

E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti relativa sul commercio estero  relativa ai primi cinque mesi del 2010 dalla quale si evidenzia anche il risultato positivo nei Paesi Europei dove l’aumento delle spedizioni è stato di ben il 18 per cento.

Si tratta di un segnale di ripresa importante che riguarda in realtà l’intero sistema caseario nazionale con un aumento generale nelle esportazioni del 12 per cento. L’andamento positivo dei due formaggi  più rappresentativi del Made in Italy è evidente anche sul mercato interno dove la spesa per gli acquisti familiari è aumentata rispettivamente del 6,2 per cento per il Grana Padano e del 2,7 per cento per il Parmigiano Reggiano nei primi sei mesi del 2010, secondo elaborazioni su dati Ismea.

Una situazione che si scontra con il mancato riconoscimento agli allevamenti di un giusto prezzo alla stalla per il latte consegnato ai caseifici. L’andamento sui mercati internazionali potrebbe ulteriormente migliorare da una più efficace tutela delle denominazioni.  Il Parmigiano Reggiano e il Grana Padano sono i formaggi italiani più copiati nel mondo con il Parmesan diffuso in tutti i continenti, dagli Stati Uniti al Canada, dall’Australia fino al Giappone, ma in vendita c’è anche il Parmesao in Brasile, il Regianito in Argentina, Reggiano e Parmesano in tutto il Sud America, ma anche Pamesello in Belgio o Parmezan in Romania.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here