GRANO ARMANDOFLUMERI (AVELLINO) – Tutti gli agricoltori della filiera “Armando” per la presentazione del nuovo contratto di filiera 2013/2014. Grande attesa per la seconda edizione di “IncontrArmando”, l’evento annuale organizzato dalla De Matteis Agroalimentare presso il proprio stabilimento di Flumeri, per incontrare tutti gli agricoltori della filiera “Armando”.
All’appuntamento di venerdì 27 settembre, alle ore 16, sono attese centinaia di agricoltori e numerosi stoccatori per la presentazione del nuovo contratto di filiera 2013/2014 che mira a rinnovare le intese con la De Matteis Agroalimentare.
Grazie ad un protocollo innovativo definito secondo le migliori pratiche agronomiche, l’azienda irpina è riuscita a creare una filiera integrata 100% italiana per la produzione di Pasta di alta qualità e ad assicurare agli agricoltori una maggiore redditività ed un ulteriore incremento in caso di superamento degli obiettivi qualitativi delle produzioni di grano duro.
L’evento sarà occasione di incontro e di scambio informativo per i titolari di aziende agricole provenienti da 8 regioni italiane e 17 province del centro-sud Italia che in soli tre anni hanno ingrossato le fila della Comunità Armando fino a raggiungere il numero di 702 assicurando alla filiera ben 7300 ettari di grano duro firmato “Armando”.
La manifestazione, presentata da Barbara Ciarcia, si svolgerà nei modi di un dibattito moderato dal giornalista de “L’Informatore Agrario” Lorenzo Andreotti. Presenti sul palco del “Pala Armando” i protagonisti della filiera cerealicola “Armando”: agricoltori che hanno sottoscritto il contratto nella passata stagione, stoccatori, un agronomo della società Syngenta (partner del progetto Armando). Saranno presentati i risultati quantitativi e qualitativi della campagna granaria “Armando” 2012/2013 con dettaglio per area geografica, i risultati commerciali di pasta Grano Armando ed i premi e riconoscimenti al progetto.
Il presidente di Slow Food Campania, Gaetano Pascale, interverrà sul tema delle prospettive dei consumi dei prodotti tipici e di Filiera e della valorizzazione delle produzioni agroalimentari nazionali.
Atteso il contributo del prof. Angelo Frascarelli (docente di Economia e Politica Agraria presso la Facoltà di Agraria dell’Università di Perugia) focalizzato sugli impatti della nuova Pac 2014-2020 sulla filiera del grano duro e sulla valenza che assume il disciplinare di coltivazione ai fini della qualità del grano duro della filiera “Armando”.
Una grande novità rende unica questa edizione: l’istituzione di una Borsa di Studio Grano Armando intitolata ad Angelo di Milia per un Master in Management Agro-Alimentare presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore. La Borsa di Studio, destinata ai figli o nipoti di titolari di aziende agricole aderenti al contratto di coltivazione “Armando” è una nuova iniziativa nata con lo scopo di creare una prospettiva di sviluppo concreto al legame che in questi anni il Pastificio irpino ha costruito con il mondo agricolo e il suo universo di persone, tradizioni e competenze.

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here