Pianeta Bufala saluta Eboli, lasciando un “fuori programma”. Appuntamento coi food-lovers, a fine settembre, a Firenze

0
673

SORBILLO-MANDARAPianeta Bufala saluta tutti i food lovers che hanno animato il centro storico lo scorso fine settimana, nonostante le avverse condizioni metereologiche. Pizzaioli, chef, produttori, pasticceri che portano avanti il buon nome del Made in Italy si sono alternati sul palco cucina allestito nel Chiostro di San Francesco, raccontandosi agli appassionati e regalando sperimentazioni culinarie da giudicare e di cui godere in collettivo. Ricordi forti e momenti indimenticabili hanno segnato questa sesta edizione di Pianeta Bufala, condotta dalla giornalista enogastronomica Antonella Petitti.

Alcuni dei protagonisti eccellenti? Gino Sorbillo e Giovanni Mandara, eletti sindaci del Pianeta del Gusto, Giuseppe Giordano, l’inventore de Il Pizzino, Alfonso Pepe, il re dei panettoni, Carlo Cuofano, il mago del cioccolato e dei babà, gli chef stellati Raffaele Vitale e Rosanna Marziale, il produttore toscano Paolo Parisi (un uomo, un uovo), gli chef Jonata Rossi, Fabio Pesticcio e Fabrizio Di Lisi, la personal chef Philly D’Uva, Lorenzo Principe, maestro delle pizze fritte e dello scarpariello, Pietro Macellaro, il pasticcere agricolo cilentano, Gennaro Marciante e Pino Calce, che dalla Divina Costa hanno sperimentato interessanti commistioni, lo chef contadino Pietro Parisi ed il maestro pasticcere salentino Antonio Campeggio.

In un centro storico in cui sono stati molti i locali riaperti per l’occasione, numerosi i laboratori che hanno coinvolto grandi e piccini. Dalla pasticceria all’approccio all’alimentazione per intolleranti, passando per la birra artigianale, grazie alla fattiva collaborazione delle Associazioni “Malti da Legare” e “Nonsologlutine”.

FOOD BLOGGER

Non è mancato uno spazio tutto rivolto ai protagonisti del web “in cucina”: i food blogger. In sei si sono dilettati sul palco-cucina per la prima edizione del Premio Pianeta Bufala, nel bel Chiostro di San Francesco. A portare a casa la vittoria, che consiste in un week-end nel Cilento alla scoperta dei suoi incredibili paesaggi e dei suoi indimenticabili sapori, è stata Yvette Montanaro di Campaniaslow.it. Dalla sua, più di ogni altra abilità, la scelta di utilizzare la carne di bufalo in una ricetta ragionata e molto originale.

Grande successo anche per la cicloturistica che ieri ha portato oltre 200 persone a percorrere ben 65 km tra le strade della bufala.

PARISI-PETITTI

“Col sole la vita a Pianeta Bufala sarebbe stata più semplice, ma nonostante tutto le attività non si sono mai fermate, confermando che il nostro progetto sta andando nella giusta direzione, anche portando il quartier generale nel luogo più adatto ad una manifestazione rivolta al territorio ed alla valorizzazione dell’agro-alimentare e del turismo rurale: il centro storico di Eboli” – sottolinea Attilio Astone, presidente dell’Associazione Puro Gusto, che porta avanti la kermesse col sostegno della Confesercenti  e della Camera di Commercio di Salerno.

“Da ben sei anni, ormai, ci contraddistingue anche lo sguardo aperto verso gli altri Paesi” – spiega Enzo Galiano, presidente di Intertrade Salerno. “Una serie di focus hanno posto l’attenzione sulle possibilità che le nostre imprese, soprattutto nell’agroalimentare, hanno fuori dai nostri confini, in un’ottica di economia globale. Oggi è necessario pensare sempre come se ci si rivolgesse al mondo intero ed anche le piccole realtà hanno il diritto-dovere di crescere in questa direzione”.

L’appuntamento con Pianeta Bufala, progetto dedicato ai prodotti della bufala e della Piana del Sele, è a Firenze dal 27 al 29 settembre 2013, nei pressi di Piazza della Signoria alla Loggia del Grano.

Si tratta della concretizzazione della volontà dell’organizzazione di far diventare la kermesse itinerante, affinchè gli appuntamenti volti alla Dieta Mediterranea, alla sana alimentazione ed alla conoscenza dei migliori protagonisti della cucina italiana possa estendersi ad ulteriori città, in Italia e all’estero.

Ma per il piacere di chi ama la musica, in programma nel Chiostro di San Francesco, da venerdì 7 a domenica 9 giugno, un intenso “Fuori Programma”. Tre serate di musica e gastronomia, dove poter unire le due passioni con musica e cucina, entrambe rigorosamente live.

INAUGURAZIONE

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here