PIZZA 02VICO EQUENSE (NA). L’arte della pizza mette d’accordo tutta l’Italia. Arriveranno dal Piemonte, passando per l’Emilia Romagna e il Lazio, sino alla Campania, i 19 tra i migliori pizzaioli italiani, per presentare le loro creazioni che saranno tendenza per la prossima estate.

L’appuntamento è per lunedì 25 Marzo, a Vico Equense, dove si potranno conoscere le linee di tendenza della pizza per la primavera/estate 2013. Ad annunciare l’evento è stato Antimo Caputo, amministratore delegato del Molino Caputo, uno storico opificio campano che distribuisce i suoi prodotti in tutto il mondo.

La piccola cittadina della costiera sorrentina, cuore della “food Valley” campana ospiterà un’iniziativa dal titolo “Una pizza per l’Estate”. A fare gli onori di casa, il vanto ed orgoglio della cittadina lo chef pluristellato Gennaro Esposito.

L’iniziativa si terrà presso la storica pizzeria O’ Saracino, sulla splendida spiaggia di Marina d’Equa a Seiano. Protagonisti delle creazioni, saranno i prodotti rigorosamente di stagione. Le categorie di valutazione, saranno la leggerezza, la freschezza, la territorialità, la genuinità e il sapore.

Di seguito vi sveliamo i nomi dei maestri della pizza:
Francesco Aiello, Claudio Bono, Maria Cacciali assieme al marito Felice Messina, Salvatore Di Matteo, Ernesto Fico, Giuseppe Giordano, Enrico Lombardi, Giovanni Mandara, Tommaso Palombo, Pasqualino Rossi, Salvatore Salvo, Gino Sorbillo, Ferdinado Vesi, Salvatore Vesi e i tre maestri della Pizza a Metro: Raimondo Cinque, Valentino Russo e l’omonimo Valentino Russo.

Gli chef della pizza non competeranno tra di loro, ma saranno riuniti in 6 squadre, di tre elementi ciascuna con in più Enzo Piccirillo, che realizzerà le sue pizze fritte. Tutti loro proporranno quella che sarà la pizza più gettonata d’estate. Un format – come ha spiegato Caputo – che viene riproposto ogni anno in località diverse tra di loro, inoltre, l’idea è quella di pensare alla pizza come prodotto di qualità, declinabile in maniera diversa anche in base alle stagioni.

Maria Rosaria Mandiello

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here