Vacanze sicure? Chiamate il Ministero del TurismoRecord di chiamate al call center

0
217

Sono oltre 700 le telefonate ricevute nelle prime 24 ore dall’attivazione del servizio “Easy Italia-Vacanze sicure”. Un record di risposte all’invito che il Ministro del Turismo, On. Michela Vittoria Brambilla, ha rivolto agli italiani che intendono programmare un viaggio all’estero.

Da sabato scorso, infatti, il center del ministero del turismo, raggiungibile 7 giorni su 7 al numero 039039039, fornisce anche informazioni sulle aree più “calde” del mondo, sulle destinazioni dove, almeno temporaneamente, è sconsigliato recarsi e sui Paesi dov’è necessario muoversi con prudenza.

Le stesse informazioni sono disponibili sul portale www.italia.it alla pagina “Vacanze sicure”, che si collega direttamente ai siti specializzati della Farnesina e che, nello stesso periodo, ha registrato oltre 800 accessi.

Le richieste di informazioni arrivate sabato e domenica hanno riguardato soprattutto l’area del Nord Africa e, a seguire, i Paesi del Medio Oriente.

“Com’era prevedibile – afferma il Ministro Brambilla – il maggior numero di chiamate ha avuto per oggetto l’Egitto e in particolare la regione del mar Rosso  e la località di Sharm El Sheik, meta tradizionale dei turisti italiani, anche in considerazione dell’attenzione con cui in Italia si segue di ora in ora l’evolversi della situazione politica egiziana. Gli operatori del call center, direttamente collegati alla banca dati della Farnesina, hanno spiegato a tutti gli utenti qual è la situazione nell’area del nord-africa e del medio oriente alla luce degli avvisi diramati dal ministero degli Affari Esteri nei giorni scorsi e tuttora validi: al momento è fortemente sconsigliato recarsi in Egitto e in Yemen. Quanto alla Tunisia, sebbene vi sia stato un significativo miglioramento del contesto generale di sicurezza, sono  sconsigliati i viaggi nel Paese, se non strettamente necessari. Molte altre richieste – prosegue il Ministro – hanno riguardato anche il Marocco, Paese che ha avuto un forte sviluppo turistico negli ultimi quindici anni e nel quale ci si può recare."

"Sono molto soddisfatta  – conclude il ministro Brambilla – per come i nostri connazionali hanno accolto il servizio "vacanze sicure", il che ne certifica l’opportunità. Informarsi preventivamente circa la situazione in cui si trova il Paese individuato come destinazione del viaggio è fondamentale per evitare incidenti e disagi."

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here