Torino: la Capitale del Cioccolato. Arriva Cioccolatò! Vivere una città con gusto…

0
293

TORINO. Il claim della prossima edizione di Cioccolatò sarà La Capitale del Cioccolato che riconferma il ruolo di Torino come città simbolo del più importante Distretto del Cioccolato Made in Italy con i suoi storici caffè, le sue antiche cioccolaterie e le tante aziende industriali ed artigianali, oltre che richiamare la sua storia di capitale d’Italia, proprio mentre ricorrono i 150 anni dell’Unità del Paese.

Ad accompagnare il claim una nuova immagine che nasce dalla volontà di coniugare la storia e la tradizione con la tecnologia e la modernità. Accanto alla figura della Mole Antonelliana, monumento simbolo del capoluogo piemontese ecco, dunque, un computer di ultima generazione in cui è inserita una chiavetta USB a forma di Gianduiotto, il cioccolatino piemontese per eccellenza.

Un piccolo oggetto di design che richiama il brand ObjecTo, pensato per rappresentare, attraverso una linea di articoli di merchandising originali, attuali e dallo stile innovativo, il “prodotto Torino” nella sua interezza.

 

Cioccolatò si svilupperà nel centro storico del capoluogo piemontese, ed in particolare in Piazza Vittorio Veneto. Qui, oltre alla grande area commerciale di Cioccolatò in cui si potranno trovare oltre 6mila referenze di cioccolato, suddivise tra prodotti piemontesi –ai quali sarà dedicata una speciale sezione-, del resto d’Italia e stranieri, saranno dislocate tutte le attività di animazione e culturali legate al tema del cacao e del cioccolato, dalle mostre agli incontri internazionali che vedranno protagonisti i produttori, i consumatori e le diverse esperienze fatte in tutto il mondo a qualsiasi livello della filiera produttiva; dalle degustazioni guidate ai corsi finalizzati a favorire una maggiore consapevolezza del consumatore, fino ai laboratori ludico-didattici per bambini e gli spettacoli. Proprio in Piazza Vittorio aprirà, per l’occasione, anche la ChocoFarm con trattamenti corpo a base di cioccolato, rilassanti, idratanti e tutti da… gustare.

 

Tra gli appuntamenti di Cioccolatò da non perdere:

 

Gianduiotto Day – Piazza Palazzo di Città, Sabato 2 aprile, dalle ore 16.00

Ospitato eccezionalmente in Piazza Palazzo di Città, il 2 aprile sarà il Gianduiotto Day, la giornata dedicata al cioccolatino emblema della tradizione piemontese. Il pubblico potrà trovare riunita la migliore produzione piemontese di gianduiotti e, per i veri appassionati, l’opportunità di raccogliere originali cartigli autografati dei singoli produttori. Per l’iniziativa è previsto un contributo minimo di 2 euro, che dà diritto a ricevere un contenitore in cartotecnica in cui raccogliere i cartigli e.. i gianduiotti!

L’importo del contributo sarà interamente devoluto in beneficenza per l’adozione a distanza di bambini nei Paesi produttori di cacao, in collaborazione con AVSI, Associazione Volontari per il Servizio Internazionale.

 

La Fabbrica di Cioccolato by Silvio Bessone – Piazza Vittorio, tutti i giorni

Una vera e propria Fabbrica di Cioccolato in Piazza Vittorio, presso la quale si potrà assistere in diretta all’intero processo produttivo del cioccolato da parte del Maestro Cioccolatiere piemontese Silvio Bessone. Gli originali gianduiotti, preparati esclusivamente con nocciole del Piemonte IGP, saranno prodotti in diretta dal Maestro Bessone e dal suo staff mentre il pubblico presente potrà assaporarne gli aromi, vivere ogni fase della lavorazione e sperimentare la magia della nascita di un gianduiotto proprio nella sua terra d’elezione. Dalla tostatura del cacao alla lavorazione delle fave fino all’ottenimento della pasta di cacao e, quindi, del tradizionale cioccolatino piemontese: tutto avverrà sotto gli occhi dei visitatori che avranno anche l’opportunità di conoscerne da vicino segreti e caratteristiche. Silvio Bessone presenta, con l’occasione, anche la prima Carta dei Cioccolati del Mondo da lui stesso ideata, che contiene 44 varietà di cioccolati con differenti cacao, selezionati personalmente nelle piantagioni di origine e trasformati artigianalmente nel laboratorio di Vicoforte, in provincia di Cuneo.

 

Cioccolatò sarà dunque un’occasione per conoscere il cibo degli dei in ogni suo aspetto. Un’occasione resa ancora più golosa dall’opportunità di gustare la cioccolateria e pasticceria tipica torinese direttamente nei tradizionali caffè del centro. Nel cuore del cosiddetto Gianduja District, il Distretto del Cioccolato Piemontese, non mancheranno i tour alla scoperta della Torino Golosa o le Merende Reali, proposti da Turismo Torino e Provincia.

Insomma, dal 25 marzo al 3 aprile prossimo Torino si riconfermerà La Capitale del Cioccolato.

E a proposito di capitale, Cioccolatò festeggerà a modo suo, ovvero… prendendo i visitatori per la gola, i  150° dell’Unità d’Italia e di Torino Capitale. Dal 17 marzo, infatti, I Mille di Cioccolatò, edizione straordinaria di Cioccolatò, accompagnerà i festeggiamenti istituzionali di Esperienza Italia nel capoluogo piemontese, prima capitale d’Italia con una grande Italia realizzata in cioccolato fondente in scala 1:90.000 lunga ben 13 metri e mille prodotti al cioccolato rappresentativi di tutti i distretti italiani di produzione. Completa la rassegna anche la mostra Gli italiani e il cioccolato che ripercorre gli ultimi 150 anni di storia del cibo degli dei nel nostro Paese.

 

Cioccolatò toccherà anche la provincia di Torino con attività a tema organizzate in collaborazione con i Comuni di Avigliana, Bardonecchia, Collegno, Grugliasco, Orbassano, Museo del Gusto di Frossasco, Rivoli, San Sebastiano da Po, Venaria Reale, Moncalieri, nei tre week end che anticipano la manifestazione.

Per saperne di più: www.cioccola-to.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here