Tartufo nero e castagne. Torna il consueto appuntamento autunnale di Bagnoli, si parte con l’anteprima

0
262

BAGNOLI IRPINO (AV). Torna a fine ottobre la mostra mercato del tartufo nero e dei prodotti tipici e 35esima sagra della castagna di Bagnoli Irpino. E lo fa riproponendo, per il terzo anno consecutivo, un’anteprima in programma sabato 20 e domenica 21 ottobre nel centro storico del paese alle falde del Laceno.

Un singolare evento, di scena nel suggestivo scenario di piazza Leonardo di Capua, dove il gusto tipico offerto dal ricco bouquet della produzione agroalimentare offrirà un prelibato antipasto enogastronomico dal retrogusto green.

Oltre al connubio tra il tartufo bagnolese ed i vini irpini, pronto a deliziare i visitatori in un polisensoriale viaggio degustativo, l’iniziativa avrà infatti un’impronta ecofriendly.

Identità che nasce sul terreno della collaborazione fra l’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Aniello Chieffo, e l’associazione provinciale “Amici della Terra”: club che si occupa di politica ambientale facente parte di “Friends of the Earth International” tra i network ambientalisti più diffusi al mondo.

Nel ricco programma dell’anteprima bagnolese, organizzata dal Comune del paese altirpino in partnership con il Consorzio Turistico Bagnoli-Laceno, la Pro Loco Bagnoli-Laceno e con la partecipazione di Fisar (Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori), i riflettori saranno anche puntati in direzione naturalistica.

Di scena ci sarà “Acqua Sonante”. Azione di sensibilizzazione e promozione connessa al progetto “Tra i Sic i corridoi fluviali irpini”. Un intervento territoriale, targato Amici della Terra, che guarda, in sostanza, ad uno sviluppo locale sostenibile in grado di far leva sul vettore ambiente per rilanciare l’economia rurale domestica. Mission finale: mettere a sistema la fruizione dei corridoi fluviali provinciali con le realtà economiche che intorno ad essi si sviluppano.

Visite guidate, focus group, laboratori didattici, proiezione di  documentari, eventi musicali e performance teatrali, gli eventi di animazione che caratterizzeranno, nell’anteprima della kermesse bagnolese, “Acqua Sonante”.

“Con l’Amministrazione di Bagnoli- spiega Luca Battista, presidente provinciale dell’Associazione Amici della Terra con sede ad Avellino – abbiamo riscontrato una forte ed importante volontà d’intenti funzionale a far interloquire, in un dialogo fattivo, segmenti come ambiente, sviluppo rurale ed economia”.

“Condividere l’idea di un modello di green economy collegata ad una crescita compatibile del territorio – aggiunge Raffaele Spagnuolo, numero uno dell’organismo regionale – è senza dubbio un aspetto positivo ed importante che testimonia, come nel nostro territorio, siano fattibili percorsi che gravitano intorno a tematiche ambientali”.

“La sinergia – conclude – tra istituzione ed associazioni crea i presupposti per realizzare la possibilità di uno sviluppo sostenibile e condiviso del territorio agricolo”.

Intanto fervono gli ultimi preparativi per l’edizione 2012 della mostra mercato del tartufo nero in programma dal 26 al 28 ottobre ed organizzata dalla Pro Loco Bagnoli-Laceno con il patrocinio del Comune di Bagnoli in collaborazione con il Consorzio Turistico Bagnoli-Laceno.

L’appuntamento di Bagnoli, centro campano più importante di commercializzazione del tartufo e cittadina membro dell’Associazione nazionale “Città del tartufo”, è la manifestazione enogastronomica più attesa d’autunno che conferma sempre più la sua valenza di vetrina extraregionale.

Lo scorso anno, registrate più di 200mila persone rispetto alle 150mila del 2011. Una cornice di pubblico non solo campana ma anche extraregionale e nazionale. Numerosi, infatti, i turisti stranieri (per lo più inglesi, francesi e tedeschi) che ammirarono Bagnoli, gustando le sue bontà gastronomiche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here