A Castellabate è Festa del pescato. Sulle tracce di “Benvenuti al Sud” e della triglia rossa di Licosa

0
608

SANTA MARIA CASTELLABATECASTELLABATE (SA). Ritorna, dopo un anno sabbatico, la “Festa del Pescato” nel paese di Benvenuti al Sud. Tante le novità per l’ottava edizione che, organizzata dall’associazione Punta Tresino in collaborazione con le associazioni del territorio e con il patrocinio del Comune di Castellabate, si terrà dal 17 al 19 giugno.

La kermesse si svolgerà nel piazzale di “Campo dei Rocchi”, tra le frazioni di Santa Maria e di Lago.

Mercatini gastronomici, laboratori artigianali, spettacoli musicali e di cabaret animeranno la tre giorni in riva al mare Bandiera Blu del Cilento.

Oltre alla tradizionale e rinomata “frittura di Paranza”, saranno coinvolti i ristoratori del territorio che prepareranno tante prelibatezze cilentane per i visitatori. Ad arricchire l’offerta gastronomica dell’edizione 2016 la presenza di stand degustativi provenienti da Emilia Romagna, Umbria, Puglia, Basilicata e Sicilia.
“La Dieta Mediterranea- Cilento e Calabria, esperienze a confronto” sarà il tema del convegno sulla Dieta Mediterranea in programma venerdì 17 giugno alle 21.00 presso il piazzale di “Campo dei Rocchi”.

Interverranno: Costabile Spinelli, sindaco di Castellabate; Tommaso Pellegrino, presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni; Maria La Gloria, associazione per la Dieta Mediterranea Ancel Keys di Pioppi; Gerardo Siano, medico, presidente Associazione per la Dieta Mediterranea di Paestum; Daniela Cennamo, fiduciaria Condotta Slow Food Cilento; Giuseppe Cilento, Cooperativa Nuovo Cilento di San Mauro Cilento; Giovanna Voria, chef cilentana esperta di Dieta Mediterranea; Giuseppe Scarano, medico, Dipartimento di Prevenzione ASL Salerno e consigliere Comunale di Pollica; Italo Richichi, Cardiologo, Primario del Policlinico di Pavia con responsabilità di Struttura complessa, Specialista in Scienze dell’alimentazione, Studioso del Fattore Stress nonché autore del libro “Dieta Mediterranea di riferimento Calabria” che sarà presentato nel corso del convegno.
La cerimonia di apertura avrà inizio venerdì 17 giugno alle 19.00 con il rientro delle paranze e la benedizione del pesce a cura dei parroci don Roberto e don Pasquale. L’associazione Punta Tresino devolverà il 30% del ricavato della “Festa del Pescato” alla Parrocchia di S.Antonio a Lago, sostenendo così il progetto di ristrutturazione della chiesa Maria S.S. Immacolata.
Il programma della prima serata (venerdì 17 giugno) si completa alle 20:00 con la premiazione di tutti coloro che hanno partecipato al concorso di idee “Un manifesto per la Festa del Pescato”, attraverso cui è stata scelta l‘immagine ad impronta dell’ottava edizione. Infine, a partire dalle 22.00, musica dal vivo con i “D &B Travels”.
GIOVANNA VORIA 02A rendere l’edizione 2016 ancora più completa sarà la presenza dei mercatini e dei laboratori artigianali, a cura dell’associazione La Marcialonga di Castellabate, allestiti sul lungomare Bracale.
Una delle novità dell’edizione 2016 è il “Teatro del Gusto”, a cura della chef Giovanna Voria e del Consorzio Pescatori Riuniti di Castellabate, in programma sabato 18 giugno alle 21:00.

Questo “spettacolo” sarà dedicato alla Triglia Rossa di Licosa, una specie di triglia che si distingue da quella comune non solo per il suo aspetto, ma soprattutto per il sapore delicato e le carni bianche. Lo spettacolo musicale della seconda serata vedrà protagonista, invece, il gruppo di musica popolare “Donnaluna”.
La serata conclusiva, oltre ai mercatini gastronomici ed artigianali, sarà animata da balli di gruppo con Anna Di Capua, maestra e coreografa di passettini. E poi, ancora, animazione zumza con la zin Angela Ciampa e gran finale con Antonio Fiorillo e la sua comicità.
L’evento, ormai consolidatosi nel panorama locale e non solo, – spiegano i promotori – vuole essere uno strumento di promozione del territorio e soprattutto un incentivo per la pesca, il settore principale dell’economia locale. Sarà, infatti, esclusivamente la flotta peschereccia locale a fornire il freschissimo pesce che sarà servito nel corso dei tre giorni”.
I mercatini artigianali sarà aperti nei tre giorni a partire dalle 19:00, mentre gli stand gastronomici apriranno a partire dalle 20:00.

www.associazionepuntatresino.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here