PREMIO ZAPARIAMO IN CUCINAEBOLI (SA). Il nome lo racconta di già, “zapariamo” in dialetto ebolitano significa “cucinare per divertimento” e riassume a pieno lo spirito di questa giocosa competizione.

Il gran finale del “Premio Zapariamo in cucina”, prima edizione, si svolgerà domenica 10 gennaio dalle ore 18 presso l’auditorium delle monache Benedettine, in via Largo Emma De Ala nel cuore del centro storico.
Organizzato dall’Associazione “Jevule vico vico” e dall’Associazione “Briganti dell’Ermice” l’appuntamento si è svolto durante il mese di dicembre fino a ieri, presso la sede temporanea delle associazioni che hanno aderito al progetto La Via delle Arti, su Corso Garibaldi.
Circa una decina le coppie che si sono sfidate a suon di ingredienti e padelle.

Tra simpatici siparietti e tanta complicità. Piatti tipici della tradizione culinaria ebolitana e anche campana sono stati preparati.

Una giuria di volta in volta diversa ha votato per decretare le coppie finaliste.
Walter Solimeno, Osvaldo D’Ambrosio, Antonio D’Auria e Grazia Toriello, Concetta Venosi e Raffaella Vecchio, si sfideranno tra risate e tanto divertimento, preparando quattro piatti tipici della tradizione: fusilli al sugo, lagane e ceci, broccoli e salsiccia e la sfrionzola di maiale.

12511340_10208627485068391_1058679050_o

Nella serata delle premiazioni, la giuria che sarà composta dagli chef Luigi Langella (Al Ciauliello- laboratorio di cucina artigianale), Valentino Matonti (Cantina Segreta), Antonello Martucciello (Pangurmè), Mimmo Maglio (docente Istituito Alberghiero) e dai giornalisti Silvana Scocozza, Sergio Macellaro, Francesco Faenza, Emmanuel Esposito e Gerardo Sorgente.

Alla serata prenderanno parte il sindaco di Eboli Massimo Cariello e gli assessori comunali.

Un modo di divertirsi e per rianimare Via delle Arti – nasce così l’idea del concorso, dicono gli ideatori -. Una sfida simpatica tra amici. Serata all’insegna della tradizione. Noi ci abbiamo provato. Volevamo divertirci ed è il caso di dire: ci siamo riusciti!“.

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here