All’interno dell’evento Giffoni Sport and Food in programma a Giffoni Valle Piana (SA) dal 22 giugno al 2 luglio, sarà assegnato il primo Premio Tonda d’Oro (qui i dettagli) a cura del blogzine Rosmarinonews.it, dell’Associazione Nazionale Città della Nocciola e della Condotta Picentini di Slow Food.

Lo chef Alessandro Bruno è il secondo chef ad iscriversi alla selezione con questa ricetta che – ricordiamo – dovrà valorizzare la nocciola Tonda di Giffoni attraverso la creazione di un antipasto. In bocca al lupo!

Ingredienti per 1 persona:

Per il rocher:
100 gr nocciola di Giffoni igp
80 gr ricotta di bufala
15 gr parmigiano reggiano
5 gr alici di cetara dissalate
20 gr albume

Per la melanzana mantecata:
100gr di melanzane
50gr di patate lesse
Q.b. di sale e pepe
Q.b. di origano fresco

Per la salsa di pomodoro antico napoletano:
200 gr. di pomodoro antico napoletano in conserva (azienda Sodano)
Q.b. Di sale
Olio e.v.o. Masseria dell’Impiccato
Origano fresco
Basilico fresco

Per la tartare di scottona:
80gr. Di filetto ( marezzatura media)
Scaglie di sale affumicato Maldon
Olio e.v.o. Masseria dell Impiccato

Finitura:
50gr. Nocciola di Giffoni igp
Timo limonato
Origano fresco
Olio e.v.o. Masseria dell Impiccato

PIATTO ALESSANDRO FORTE (1)

Procedimento
Per il rocher: mantecare la ricotta con le acciughe, il parmigiano e l’albume, farla riposare qualche minuto e poi panarla nella nocciola. Friggere solo all ultimo istante.

Per la salsa: frullare e setacciare a crudo l’antico pomodoro napoletano e condire a mo di pizzaiola con origano fresco.

Per il mantecato di melanzane: fare arrostire la melanzana cubettata e condita per 15 minuti dopodiché mantecarla con patata lessa e aggiustarla di sale

Per la tartare: battere a coltello il filetto di scottona e condirlo con la salsa pizzaiola

Comporre il piatto mettendo la salsa a specchio, sopra sistemare la tartare utilizzando un ring quadrato, fare una quenelle di mantecato, friggere il rocher e sistemarlo in cima.

PIATTO ALESSANDRO FORTE (2)

 

Alessandro Bruno chef

Trattoria Bruno – Pontecagnano Faiano (SA)

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here