PIATTI UNICI. Pomodori secchi, ripieni e fritti

0
504

MINOLTA DIGITAL CAMERAL’elemento principe di questa ricetta è rappresentato dai pomodori: essiccarli al sole era una delle attività estive “tipiche” di mia nonna.

Li tagliava in verticale, non staccando però del tutto le due parti, li stendeva su un asse di legno rettangolare e li lasciava per ore al sole, riportandoli in casa soltanto la sera.

Per giorni e giorni ripeteva l’esposizione, avendo cura, di tanto in tanto, di verificare il tasso di “secchezza”.

Una volta “pronti”, smistava i pomodori secchi in vari ricette. Una, eccezionale, era quella che vi propongo. Ho scoperto che ha origini siciliane e non mi spiego proprio come mia nonna, mai spostatasi da Pagani, cittadina della provincia salernitana, potesse conoscerla.

Peccato non poterglielo più chiedere! Amici isolani mi dicono che, a Palermo, i pomodori secchi fritti vengono presentati come antipasto e che il ripieno è lo stesso utilizzato per i più famosi “involtini di carne alla palermitana”.

Ingredienti:

–          Pomodori secchi;

–          Pangrattato;

–          Caciocavallo grattugiato;

–          Aglio tritato;

–          Primosale;

–          Prosciutto cotto;

–          Prezzemolo;

–          Olio extravergine d’oliva;

Procedimento:

Fare rinvenire, mettendoli in ammollo in acqua, i pomodori secchi. Quando saranno ammorbiditi, spremerli privandoli dell’acqua e asciugarli con un tovagliolo.

Formare un impasto con il pangrattato, il formaggio grattugiato, l’aglio a pezzetti, il primosale a piccoli pezzettini, il prosciutto tritato finemente, il prezzemolo tritato e poco olio. Deve risultare un impasto da poter maneggiare.

Imbottire i pomodori con l’impasto in modo da formare dei sandwiches. Friggerli in padella con poco olio e servire dopo averli fatti raffreddare.

Michela Giordano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here