PIATTI d’AUTORE. Il risotto “Tumiturbi” di Alberto Bernardoni

0
1025

risotto-verde-spinaci“Le ricette sono come figlioli, per gli chef, sono tesori, creazioni, creature…”

Porzioni: 4 
250g di spinaci, bietola ed erbette fresche
1l di brodo vegetale fresco
50g di burro
1 piccola cipolla tagliata a dadini
200g di riso Arborio
60ml di vino bianco
4 cucchiai di parmigiano grattugiato
sale e pepe q.b.

Appassire la cipolla in olio, aggiungere le erbette di campo, bietola, spinaci tutti tagliati finemente e farli rosolare per alcuni minuti, facendole appassire per 5 minuti, togliere e tenere in caldo….tostare il riso….evaporare con un bicchiere di vino bianco, proseguire la cottura con il brodo vegetale caldo.

Dopo 10 minuti dalla tostatura, aggiungere le erbette, bietola e spinaci dopo 16 minuti, a fiamma spenta, aggiungere 60 gr. di parmigiano grattugiato e 50 gr. di burro….mantecare bene e servire nei piatti caldi….

Tumiturbi
Degustazione Vini/ Trattoria Via Lambertesca 22 r
50123 Florence Via Lambertesca 22 r Tel: 055219162

 

***Nel cuore della città dei Medici, a due passi dal Palazzo della Signoria che fu loro dimora, in quella via Por Santa Maria che anticipa il Ponte Vecchio, regno incontrastato degli orafi fiorentini, il centro storico dove Michelangelo e Giovanni da Verrazzano hanno avuto i natali, inaspettata, si apre Via Lambertesca, strada che porta agli Uffizi, dove, subito all’inizio, si apre l’accesso al Tumiturbi, dove è ospitato un tempio del gusto e del buon bere.
Il trait d’union fra le culture, italiana e toscana, sembra ispirare il sodalizio tra Alberto Bernardoni e Carlotta Andreini i quali, in qualche anno di lavoro comune e appassionato hanno creato qualcosa di unico, che oggi rappresenta sulla scena fiorentina il TOP nel gusto e nella tavola.

Forse il piacere del gusto è racchiuso nell’emozione che ci suscita, un’emozione che ci arriva dalle esperienze, personali e culturali dei proprietari.
Aperto da 2 mesi è una sinfonia di sapori, vini toscani, i fiori e le candele si intrecciano ai pomodorini pachini, la cantina e la corte piena di fiori….un romantico viaggio nella Firenze rinascimentale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here