Lo chef contadino Peppe Zullo è un maestro nell’impiego delle erbe spontanee in cucina. E la primavera, con le sue esplosioni di colori e di germogli, è il momento migliore per portarle in tavola.

Se, di ritorno da una intensa passeggiata in campagna, vi va di utilizzare quella bella borragine che avete raccolto, questa ricetta fa per voi!

La ricetta della parmigiana di borragine

INGREDIENTI PER 4 PERSONE
250 gr. di foglie di borragine
200 gr. di pomodori vernini
100 gr. di scamorza
100 gr. di Parmigiano
olio extravergine d’oliva q.b.
sale q.b.
fiori di borragine

PREPARAZIONE INGREDIENTI:
Lavate accuratamente le foglie di borragine.
Lavate e affettate i pomodori vernini.
Tagliate a fettine sottili la scamorza.
Grattugiate il Parmigiano.

PROCEDIMENTO:
Mettete in una pentola dell’olio extravergine d’oliva per friggere e a parte preparate con farina bianca di grano tenero con acqua minerale frizzante un impasto molto leggero. Passate una alla volta le foglie di borragine in questo impasto e friggetele.
Quando saranno leggermente dorate, colatele con la schiumarola e lasciatele asciugare su carta da cucina.
In una teglia mettete della carta da forno quindi componete la parmigiana disponendo un primo strato di borragine, i pomodori vernini, la scamorza e il parmigiano. Proseguite gli strati alternando almeno per quattro volte, terminando con i pomodorini, la scamorza e il parmigiano.
Mettete in forno a 180° per 15 minuti circa. Servite caldo completando con un filo di olio extravergine d’oliva e un fiore di borragine.

La ricetta è dello chef pugliese Peppe Zullo

Leggi la nostra recensione del suo ristorante: Peppe Zullo. La Daunia in tavola, tra erbe spontanee e grano arso, la rivoluzione della semplicità

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here