Organizzare una cena in una casa piccola. 6 regole per uscirne vivi…

0
724

degustazione cena mise en placeOgni volta che si presenta una festività, una ricorrenza o semplicemente quando si ha voglia di stare in compagnia, ci troviamo di fronte al solito dramma per organizzare una cena o una festa in una casa non troppo grande.

Chi ha detto che per ospitare degli amici a cena si debba avere per forza una grande villa o un mega appartamento?

Ecco alcuni consigli per organizzare una cena in una casa piccola…

Ci tengo a precisare che questi consigli valgono anche se siete tra i fortunati con case oltre i 100 metri quadri, e sia per il pranzo che la cena.

L’organizzazione di una convivio gastronomico, che sia per pochi o molti ospiti, è fondamentale per la riuscita della serata. Per prima cosa in base alla vostra casa potete scegliere tra la classica cena seduti o optare per una cena all’impiedi con buffet. Questo dipende da quante persone volete invitare e da come è disposta la vostra casa.

Prima regola: l’organizzazione dello spazio e chi invitare.

Mettetevi a tovolino e valutate che tipo di cena volete e/o potete organizzare nella vostra casa. Se avete optato per una cena seduti dovete capire quante persone possono sedersi al vostro tavolo, magari lo allungate aggiungendone un altro, l’importante che ci sia un minimo spazio per muoversi.

Un’altra opzione è quella della cena a buffet, questa vi da la possibilità di invitare qualcuno in più ma bisogna mettere a disposizione un’altra stanza dove gli invitati possono parlare, sedersi e mangiare; oppure potete fare un pic nic al coperto e allestire il vostro living con una grande coperta e cuscini, e preparare il cibo in vassoi.

Se avete così tanti amici e non potete rinunciare a nessuno allora organizzate due o più cene: gli amici della montagna, gli amici dell’università…Prima di invitare quindi, pensate a come può essere organizzato lo spazio e se ci sono bambini bisogna dedicargli una stanza.

Fondamentale non aver paura di spostare i mobili: posiziona il tavolo nel modo migliore e sposta il divano, metti a disposizione sedie, pouf, sgabelli, panche o comodi cuscini a terra l’importante, che sia una cena da seduti o all’impiedi, che ci sia spazio per poggiare i piatti e le posate sporche, che ci sia almeno un piano di appoggio e uno di lavoro libero. Ricorda di elimanare mobili di intralcio, cianfrusaglie e soprammobili delicati.

LECCA LECCA POLLOSeconda regola: Il menu.

Quando si ha un casa piccola è inutile programmare 10 portate, sicuramente la vostra cena o pranzo si svolgerà in cucina/living, organizza la metà delle pietanze e opta per alcuni piatti che possono essere preparati in anticipo e riscaldati in forno poco prima di essere portati a tavola, o per quelli che possono essere serviti a temperatura ambiente, come una ricca insalata verde, delle tartine o un tagliere di salumi e formaggi.

Questo vale per qualsiasi menù scegliate, dalle ricette di pesce al menù vegetariano. Ricordate anche di non affollare il frigo di pietanze perché ci sono da sistemare le bibite e i dolci.

Pensate a un menu semplice e facile, vari antipasti: focacce, pizze, rustici, accompagnati con formaggi e salumi, un secondo e delle verdure, dolce, frutta e amari.

Perchè non pensare al classico dei classici, una bella pasta al forno e un arrosto con patate; ovvio in cene con tante persone non potete pensare di sperimentare la cucina gourmet ma dovete puntare sui classici magari rivisitati, preparati e presentati in modo carino.

Terza regola: portarsi avanti con il lavoro.

Preparare tutti i piatti che possono essere fatti in anticipo nei giorni precedenti: salse, creme, si conservano anche un paio di giorni in frigo, torta e dolci fatti in anticipo spesso sono anche più buoni. Cerca di cominicare a cucinare e preparare le cose presto, ricorda che devi riassettare pulire tutto, e darti una sistematina anche tu.

Quarta regola: intrattenimento.

Quante volte vi è capitato di andare a delle cene e annoiarvi? O meglio si arriva a metà della cena o festa e: chi guarda la tv, chi dorme sul divano… quando organizzate una cena è bene pensare anche all’intrattenimento, a volte basta un po’ di sottofondo musicale per creare una bella e giusta atmosfera. Evitate di accendere la tv, se potete fatela sparire!

Se siete persone fantasiose potete organizzare una cena con delitto, dei giochi a tavola come il “se fossi”, il mimo o potete guardare tutti insieme un film. Nell’ultima cena che ho organizzato a casa mia in occasione del compleanno di mio marito, ho preparato una cena buffet con delitto per i nostri amici di sempre, che dire per essere stata la nostra prima cena con delitto in casa ci siamo divertiti da matti.

A capodanno invece, eravamo circa 30 persone, oltre ad occuparmi della musica, ho organizzato giochi a tema musicale: indovina la canzone, continua il testo della canzone, giochi mentre si ballava, un quiz, il mimo, il se fosse…

PANE IN CASSETTA ALLE NOCI IN OLIO EVO TORRETTAQuinta regola: la cura dei dettagli.

E’ inutile nasconderlo, una cena, come del resto ogni cosa, risulta impeccabile se vengono curati i dettagli. Una volta eliminato il superfluo, cianfrusaglie e mobili ingombranti pensate all’allestimento della casa e della tavola: tovaglie, piatti e bicchieri in sintonia, candele, fiori, segnaposto, cuscini… date spazio alla vostra creatività senza ovviamente riempire la casa di cose inutili.

Potete riciclare le vostre luci dell’albero di Natale per creare dei giochi di luci e un’atmosfera suggestiva, riempire dei bicchieri da vino di acqua e metterci una candela galleggiante dentro.

Potete allestire un angolo dolci con porta bon bon, alzatine con pasticcini, sigari e cioccolato, rum, amari e grappe.

Sesta regola: ricordatevi di riservare del tempo da dedicare a voi.

Che sia la vostra una cena per pochi intimi o tanti amici, non sottovalutate i tempi di preparazione e di organizzazione spazi e riassetto casa; ricordate che dovrà essere tutto pronto almeno un’ora prima dell’orario dato agli ospiti, in quest’ora … fatevi belle e sfoggiate il vostro sorriso migliore.

Serena Leo
autrice del blog Dcomdonna.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here