La marmellata di limoni è una preparazione molto particolare, perché contemporaneamente al suo interno si riscontrano note dolci, acide e amare. La delicatezza e la peculiarità del suo gusto nascono proprio da questo contrasto.

Una buona marmellata di limoni richiede frutti della miglior qualità, non trattati, freschi
e meglio se maturi.

Ingredienti
• 1 kg limoni bio
• 700 g zucchero
• q.b. acqua
• ½ baccello di vaniglia

Procedimento
1. Lavare i limoni sotto l’acqua corrente spazzolando bene la buccia. Asciugarli e collocarli sul tagliere.
2. Eliminare gli estremi, tutti i semi e tagliare a fette sottili.
3. Mettere le fette di limone in un recipiente versando acqua fredda fino a ricoprirli del tutto. Coprire con una pellicola e lasciare le fette a bagno per 24 ore a temperatura ambiente. Successivamente scolare le fette gettando l’acqua.
4. Collocare le fette di limone ben scolate nel recipiente in modo da ricoprirle nuovamente con acqua fredda. Adagiare la pellicola e lasciare in ammollo ancora per 24 ore a temperatura ambiente.


5. Mettere in un recipiente le fettine scolate con 350 ml di acqua e lo zucchero. Successivamente cuocere a calore medio per circa 40 minuti mescolando di tanto in tanto.
6. Trascorsi 40 minuti si può controllare la cottura della marmellata facendo una semplice prova: versare un cucchiaino di marmellata su un piattino e inclinarlo. Se la marmellata cola, significa che deve cuocere ancora, se invece rimane soda è pronta.
7. Con la marmellata ancora calda riempire i barattoli precedentemente sterilizzati avendo cura di non riempirli completamente, meglio lasciare un paio di centimetri di spazio. Avvitare bene e lasciare raffreddare i barattoli capovolti a testa in giù.

Suggerimento: a metà cottura, se si vuole maggiormente affinare il sapore, si può aggiungere un baccello di vaniglia che poi verrà tolto alla fine.

La ricetta è dello chef stellato Giuseppe Raciti

per il progetto “Acqua nelle nostre mani”

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here