Le melanzane al cioccolato. Una storia di tradizione, una golosità ever green

0
1439

OLYMPUS DIGITAL CAMERAMAIORI (SA). In Italia le melanzane hanno una traduzione quasi univoca in cucina: la parmigiana. Eppure in Costa d’Amalfi la variante c’è ed è dolce e forte come le più profonde tradizioni.

In fondo in comune con la preparazione del celebrato piatto salato ha molto, partendo dalla frittura delle fette dopo averle passate nelle uova sbattute. Poi la storia però, si divide.

Segue una sorta di impanatura in pezzettini di limone, cannella e zucchero, ed infine la composizione. Si uniscono mandorle tostate e sbriciolate, amaretti schiacciati e le immancabili scorzette di agrumi. A fare da collante il cioccolato, che venga fuso o ottenuto lavorando del cacao amaro è scelta del pasticcere.

In molti sostengono che il segreto risieda nei primi passaggi, ovvero proprio nel lavoro di frittura. Se ne dovrebbe fare un primo senza le uova, a cui ne segue un altro dopo averle imbevute. E’ forse superfluo aggiungere che ancor prima è bene tenerle sotto sale, avendo avuto cura di sceglierle senza semi.

Ma le varianti sono tante, così come i segreti che a più riprese si spendono tanto in spiaggia che nel web. Un piatto antichissimo di Maiori che nel tempo ha trovato “casa” anche nella Piana di Sorrento e nei paesi limitrofi. Se ne trova qualche altra testimonianza in giro per il goloso stivale, come nel Salento.

Un dolce che rimarca la tipicità della gastronomia della costiera, un po’ di mare ed un po’ di montagna, con quell’intermezzo d’orti giardino che spesso incantano. Un simbolo del Ferragosto maiorese che non si può festeggiare se mancano e’ mulegnane c’a’ ciucculata, ma che continuano ad essere sinonimo di festa e simbolo di appartenenza da servire ai turisti per tutta la stagione estiva e non solo.

Si tratta di un’antica curiosità che si rinnova di anno in anno, per coloro i quali scelgono la “divina” per le proprie vacanze. Hanno senz’altro contribuito al successo di questo insolito dolce, volti noti e nomi importanti della cucina e della pasticceria italiana.

Uno su tutti il maestro pasticcere Salvatore De Riso, che ha innegabilmente portato i prodotti e le tipicità della Costa d’Amalfi (ed anche dell’intera provincia salernitana) all’attenzione di mass media nazionali ed opinion leader. Partendo dalla trasmissione della RAI “La prova del cuoco”, passando dalle numerose pubblicazioni e presenze a manifestazioni di rilievo e sui mass media.

Ma sono in molti ad essersi fatti ambasciatori di cotanta bontà. Come Gianfranco Vissani, chef stellato e volto noto della tv, che ha proposto la ricetta durante una delle sue trasmissioni. Al dolce va abbinato senz’altro un tour alla scoperta di Maiori, sorniona la zona della spiaggia, incantevole e suggestivo il percorso – salendo dal centro storico – delle frazioni alte.

Un’altra Maiori da conoscere, per chi ama borghi e luoghi meno battuti!

Antonella Petitti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here