L’Umbria si è presentata ai campani. Una regione da scoprire anche in un w-end

0
337

SALERNO. Gusto, tradizione e cultura sono gli elementi che caratterizzano l’offerta turistica umbra presentata dall’Agenzia di promozione turistica regionale il 5 novembre presso il Salone Genovesi della Camera di Commercio di Salerno.

In Umbria il cibo è natura che si fa cultura nella tradizione. La qualità e l’eccellenza dei prodotti sono il testimone migliore di una terra che difende e valorizza la ricchezza del suo ambiente, la qualità della vita in campagna e nelle città, il “buon vivere” dei suoi abitanti, che è quanto di meglio si può offrire ai visitatori.

Gli appuntamenti e le offerte turistiche dei mesi invernali che qui presentiamo si collocano in questo contesto, che vede il cibo partecipare da protagonista all’offerta turistico-culturale dell’Umbria, a partire da “Novembre mese del Gusto”: una serie di eventi dedicati all’enogastronomia sparsi per tutto il territorio con itinerari per deliziare il palato e scoprire i prodotti della tradizione enogastronomica. Olio, vino, funghi, tartufo, castagne, chianina, zafferano e tanto altro.

“Dicembre mese del Presepe” è invece la proposta dedicata ai mercatini natalizi e al presepe, grande creazione di San Francesco, che in Umbria caratterizza borghi e rappresentazioni.

In questi mesi però l’Umbria non è solo cibo ma terra dell’arte, del bello e, in questo caso, del sogno: “Teatro del sogno da Chagall a Fellini” è il titolo dell’onirica mostra curata da Luca Beatrice, ospitata presso le sale della Galleria Nazionale dell’Umbria fino al prossimo nove gennaio, che costruisce un percorso espositivo che intreccia il Simbolismo di inizio Novecento con l’arte contemporanea, i diversi “surrealismi” e alcune delle più suggestive espressioni del cinema.

Per l’unica tappa italiana approda in Umbria la spettacolare iniziativa divulgativa articolata in tre mostre (clima, acqua e dinosauri) curate dall’American Museum of Natural History di New York dal titolo “Il Pianeta che cambia”. Un percorso espositivo e didattico tra Perugia, Gubbio e Assisi, che è un’occasione unica di conoscenza e di divertimento, destinata a far maturare in ciascuno la consapevolezza sui temi ambientali e le loro ricadute sulle generazioni future. Tre mostre che non vanno solo viste, ma anche toccate, esplorate, apprese e vissute.

Proposte e pacchetti turistici su www.umbriahab.com il sito che raccoglie le offerte degli operatori aderenti a tutte le categorie umbre del settore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here