Feste di Ferragosto: Il Panigaccio e Bagno 38 propongono gastronomia e musica salentina

0
268

MARINA DI EBOLI (SA). Continua la programmazione di Summer 2010, il contenitore di eventi che da giugno a settembre l’eclettica sinergia nata tra due realtà del territorio, lo stabilimento balneare Bagno 38 e il ristorante vineria “Il Panigaccio”, ha organizzato per vivere una estate all’insegna del divertimento e del relax.

E non poteva mancare, nel calendario degli appuntamenti già svolti e di quelli che verranno, il Ferragosto, la festa dell’estate per eccellenza.

Domani, a partire dalle ore 22, presso il lido di via Mimbelli a Marina di Eboli, una serata ricca ed originale, per trascorrere il ferragosto in una atmosfera magica in cui enogastronomia mediterranea, musica e tante sorprese sapranno conquistare chi deciderà di partecipare.

Ad attendere gli ospiti, un percorso gastronomico con quattro tappe differenti, presso le quali sarà possibile degustare un piatto diverso. Naturalmente anche l’ottimo panigaccio, l’antico “pane” ligure, cotto secondo la tradizione in formelle di terracotta, che da anni Gustavo Sparano propone nel suo locale di corso Umberto.

La musica sarà l’altro ingrediente fondamentale: sul palco del B38 ci saranno gli “Roberto Esposito Quartet” che propone un arcobaleno musicale sull’oceano atlantico lungo migliaia di chilometri che mette in collegamento la più antica tradizione della musica popolare del sud italia con la ben più rinomata tradizione cubana e caraibica. Il quartetto è formato da Roberto Esposit (Pianoforte), Mauro Esposito (Sassofono) Federico Laganà (Tamburello Percussioni), Alessandro Rizzo (Contrabbasso).

A mezzanotte, poi, iniziano le sorprese: fuochi d’artificio, come tradizione del B38 vuole, e l’estrazione del concorso “Un posto al Sole”: il biglietto vincente si aggiudicherà un ombrellone per la prossima estate 2011.

Insomma una serata da non perdere, durante la quale sarà anche possibile, prenotando, cenare sulla romantica rotonda e gustare i piatti preparati dagli chef de “Il Panigaccio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here