La capacità di assaporare fino in fondo i piccoli momenti della nostra quotidianità è una conquista che non ha eguali.
Viviamo in un mondo iperconnesso che ci spinge a correre o che – tanto è lo stesso – ci fa credere di essere sempre in ritardo e di dover fare sempre qualcosa.
Il tempo, invece, quello che si dilata è figlio delle pause. Non serve che sia lunga, ma che sia di qualità.
Lo sa bene chi ama tè, tisane e caffè, rituali che fanno bene alla salute ed all’anima.
Essere in grado di ritagliarsi un momento per sé è uno strumento potentissimo per raggiungere uno stato di benessere.

Ma quale tè scegliere?

Il mondo del tè è davvero complesso e regala grandi sorprese a chi sceglie di conoscerlo meglio. Ma, tra le varietà più preziose, che non possono mancare nella nostra dispensa, c’è il tè verde (meglio biologico).
Quello firmato da Cupper Teas è uno straordinario concentrato di benessere che unisce i principi del biologico e della sostenibilità.

Perché il tè verde biologico?

L’elenco delle ragioni per cui prediligere il tè verde sono davvero tante, proviamo ad elencarne qualcuna:
– Utile al rafforzamento delle difese immunitarie
– Antiossidante (aiuta a combattere i radicali liberi)
– Regolatore del metabolismo e del peso
– Diuretico e drenante
– Regola la pressione arteriosa
– Previene carie e placca
Ovviamente non aggiungete zuccheri, tenetelo in infusione per cinque minuti circa ad una temperatura di circa 100 gradi.
La scelta del biologico ormai si commenta da sola: non possiamo continuare ad usurpare gli equilibri della natura usando sostanze che alterano l’ecosistema. L’agricoltura biologica si sviluppa nel rispetto dello stesso ed è disposta a ridurre le quantità prodotte per rispettare la natura, ed anche chi porterà in tavola quei prodotti.

Perché Cupper Teas?

Nata nel Dorset, nel Regno Unito, nel 1989 la Cupper nasce insieme alla passione di una coppia. Alla base il desiderio di poter godere di miscele di tè che fossero completamente naturali e sostenibili.
Naturale, equo e delizioso” è il loro claim che trova concreta applicazione nella realtà.
Nel 1994 sono stati la prima azienda di tè Fairtrade del Regno Unito. 25 anni dopo, Cupper è il più grande acquirente di tè Fairtrade a livello mondiale, e sostiene oltre 114.000 produttori e le loro famiglie in tutto il mondo.
Nessuno dei loro prodotti contiene elementi artificiali, nel 2018 sono stati la prima azienda di tè al mondo a passare alle bustine di tè senza plastica, non-GM, non sbiancate.
In effetti anche le bustine delle nostre tisane contribuiscono all’inquinamento, senza che ce ne rendiamo conto. Perché è tanto importante che siano bianche? Cupper è passato ad un bio materiale vegetale completamente biodegradabile.
Un momento di relax non può dimenticarsi dell’ambiente!

Non dimenticate la “cornice”…

Se potete unite a questi gesti di consapevolezza anche qualche particolare. Assenza di rumori (o quasi, se preferite scegliete la vostra musica preferita) e una luce soffusa possono aiutarci a ricaricare le energie.
Buon tè a tutti!

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here