CAPACCIO (SA). Per i nostalgici dei castelli scozzesi o gli amanti dei luoghi suggestivi non si può non consigliare una visita del Castello di Capaccio Vecchia, facile da individuare perché si trova al di sopra del Santuario del Madonna del Granato, sul Monte Calpazio, che chiude a Oriente la piana pestana.

Il paese, di cui oggi non rimangono che modestissime tracce, fu costruito più di un millennio fa dagli abitanti della piana sia a causa del progressivo impaludamento, sia per sfuggire alle scorrerie dei Saraceni impiantatisi sul promontorio di Agropoli.

A scopo difensivo fu costruito anche il castello, attaccato e conquistato dopo quattro mesi di assedio da Federico II di Svevia nel 1246 in risposta alla “congiura dei baroni”.
Oggi i ruderi del castello sono immersi in una folta vegetazione e dominano dall’alto tutta la piana pestana, offrendo uno splendido panorama che spazia da Punta Campanella a Punta Tresino.

foto e testo di Roberto Pellecchia

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here