BARATTOBB. Per andare in vacanza in economia, barattate l’alloggio…

0
115

barattobb-defaultTorna di moda il baratto. Dopo il successo delle ultime edizioni della “settimana del baratto” organizzata dal portale bedandbreakfast.it, sono moltissime le strutture che si sono mostrate disponibili a ripetere l’esperienza, e non soltanto per soli sette giorni all’anno.

L’iniziativa, sorta con lo spirito di riscoprire i valori dimenticati come quello dell’ospitalità e della collaborazione, prevede, ogni terza settimana del mese di novembre, la possibilità di offrire beni e servizi ad una struttura in cambio dell’alloggio.

Grazie al gradimento e all’alta adesione da parte delle strutture ma anche dei loro clienti, è nato il sito “barattoBB.it” attraverso il quale la formula del baratto sarà disponibile tutto l’anno. Da oggi non sarà più necessario portare con sé il portafogli in vacanza, basterà offrire qualcosa in cambio e la struttura vi ospiterà gratuitamente.

Attraverso il sito è possibile individuare la struttura che più incuriosisce e fare un’offerta al gestore che la valuterà, e se la riterrà di suo interesse, concorderà con il cliente il periodo e la durata del soggiorno. Se invece, è la fantasia che non vi aiuta, come spesso avviene durante le classiche edizioni della settimana del baratto, potrete consultare la lista dei desideri delle strutture e se sarete in grado di offrire ciò di cui hanno bisogno, vi sarete assicurati il soggiorno.

Collegandosi al sito è possibile cercare i BeB convenzionati per nome, località, regione o tipologia di soggiorno, mare, neve, borghi, lago, natura o anche animali e vi imbatterete nelle otre ottocento strutture convenzionate. Le richieste sono le più varie e spaziano da lavori di manutenzione dei giardini, alla raccolta di frutta e ortaggi sino a spettacoli di intrattenimento per gli altri clienti e lezioni di degustazione o di cucina.

Potete inoltre, offrire alla struttura qualcosa di interessante anche se non rientra in ciò che vi viene elencato. Di contro, le strutture possono a loro volta consultare una lista delle proposte di baratto e verificare se c’è qualcuno in grado di offrire qualcosa di cui necessitano. Perciò se non avete particolari preferenze sui BeB, inserite la vostra proposta nella lista delle offerte e aspettate di essere contattati dai gestori. Infondo, basta solo un po’ di fantasia. E…allora buon baratto!

Maria Rosaria Mandiello

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here