Infusi, tisane e decotti. Soluzioni per centinaia di disturbi

0
1022

INFUSIDrenanti, energizzanti, rilassanti, depurativi: gli infusi naturali possono alleviare numerosi disturbi fisici. Bisogna però distinguere le differenze tra infusi, decotti e tisane.
Per preparare gli infusi si usano le parti più tenere delle piante, fiori e foglie, con dell’acqua bollente. Dopo circa dieci minuti si filtra il liquido.
Per la tisana si usano sia le parti tenere che quelle legnose che vengono invece, immerse nell’acqua bollente, per poi essere filtrati.
Per i decotti si usano le parti più dure e legnose, radici e cortecce, ma si immergono in acqua fredda e portate a ebollizione per circa cinque, dieci minuti. Si lascia riposare per alcuni minuti dopo la bollitura e filtrato il tutto.
Le tisane più richieste sono quelle anti gonfiore. Per drenare i liquidi in eccesso e combattere la cellulite si consigliano i semi di finocchi, detossinanti, e anche le foglie di betulla, di ortica o anche la liquirizia. Spesso le tisane drenanti sono utili anche in caso di dolori premestruali o in caso di cistite.
In casi di pesantezza, nausea o acidità di stomaco potete scegliere una tisana digestiva. Alla base la radice di genziana aggiunta alla liquirizia. Per chi soffre di nausea può aggiungere un po’ di zenzero.
Tosse e raffreddore sono tra i sintomi influenzali più diffusi. Per alleviare questi sintomi si possono preparare dei decotti con la malva, eucalipto e vitamina C. Questo decotto ha proprietà antibatteriche, utili per alleviare tosse e mal di gola. Per alleviare il mal di gola sciogliete nel decotto qualche cucchiaino di miele.
Per chi invece è alla ricerca di una tisana che rilassi dalle fatiche di una giornata o aiuti il sonno potete scegliere una camomilla o la melissa, tutte erbe con proprietà sedative.

Maria Rosaria Mandiello

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here