Un incontro di vignaioli ereticiArriva la 4^ edizione di Gusto Nudo

0
239

BOLOGNA. Evento di rilevanza internazionale, occasione per gustare i sapori delle tradizioni agricole non piegate ai diktat della viticoltura industriale di massa, Gusto Nudo dà appuntamento per la 4a edizione a un centinaio di vignaioli indipendenti dell’intera Penisola e, naturalmente, ad appassionati e operatori del settore.

Nella suggestiva cornice dell’ex convento secentesco di San Leonardo, nel cuore di Bologna,il 24 ed il 25 aprile le aziende vitivinicole daranno vita all’annuale fiera – mercato. I numeri della grande produzione lasciano il campo all’amore e all’attenzione per le specificità del territorio e per la naturalità dei

comportamenti produttivi.

Gusto Nudo è la fiera dei produttori che hanno scelto un’agricoltura biologica o comunque naturale, che lavorano in armonia con i cicli naturali, senza interventi artificiali né invasivi, nel rispetto dei tempi di raccolta dell’uva e di lavorazione del vino.

È così che preservano l’originalità e il fascino dei prodotti della natura. Gusto Nudo è l’occasione per conoscere vignaioli eretici, che hanno la capacità e il coraggio di sostenere e difendere le proprie convinzioni. Durante la fiera sarà possibile acquistare i prodotti degli espositori.

 

Cos’è Gusto Nudo?

Gusto Nudo è un progetto di distribuzione di vini e di divulgazione culturale sul mondo della produzione enoica che nasce dall’esperienza di Terra e libertà/Critical Wine, progetto sviluppatosi da un’idea di Luigi Veronelli Gusto Nudo è supporto e vetrina per alcuni tra i tanti vignaioli italiani che ancora affidano il proprio lavoro a un agire in accordo con la tradizione culturale e produttiva da cui derivano, e a un utilizzo della terra rispettoso della natura in tutti i suoi aspetti: paesaggio, biodiversità, cicli stagionali, nutrimento dei terreni, rifiuto di chimica di sintesi e di manipolazioni genetiche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here